Inclusione sociale, le aziende del territorio in prima linea

Accordo fra l'Asp Ambito 9 e il comitato Vallesina di Confindustria per attivare tirocini a vantaggio di soggetti fragili in condizioni di disagio

Fabio Agabiti Rosei
Fabio Agabiti Rosei, presidente del comitato Vallesina di Confindustria Marche

JESI – Inclusione sociale, le aziende della Vallesina fanno la propria parte. Siglato un protocollo di intesa fra comune di Jesi, Asp Ambito 9 e Confindustria Raggruppamento Vallesina per dare la possibilità a soggetti con disagio di effettuare tirocini all’interno delle realtà industriali e produttive del territorio.

Il Protocollo ha le seguenti finalità:
– promuovere la cultura dell’integrazione delle persone in condizioni di svantaggio sociale all’interno del mondo del lavoro e della società civile e rimuovere le eventuali discriminazioni nell’accesso alle opportunità occupazionali;
– favorire le attività orientative, formative e le azioni di accompagnamento/tutoraggio al lavoro, attraverso un approccio integrato e personalizzato, nonché di prevenzione di eventuali processi di emarginazione;
– garantire una continuità di intervento in ambito lavorativo, attivando tutte le possibili azioni mirate alla piena integrazione e alla stabilizzazione occupazionale dei soggetti svantaggiati all’interno del mondo del lavoro;
– migliorare lo scambio integrato di informazioni tra i soggetti firmatari, per meglio definire gli interventi da realizzare, attraverso uno stretto raccordo tra le Amministrazioni e gli Enti interessati.

Sulla   base   delle   risorse   a   disposizione,   nell’arco   dei   prossimi   30   mesi   è ipotizzabile l’attivazione di almeno 70 tirocini tramite lo strumento del fondo POR (indennità mensile  di € 350,00 mensili) e n.5 tirocini tramite il PON (indennità mensile massima di € 450,00).

«È intenzione dei soggetti istituzionali coinvolti – scrivono Comune di Jesi, Asp Ambito 9 e Confindustria Raggruppamento Vallesina – promuovere e sostenere, nell’ambito di una pianificazione integrata, azioni ed iniziative, finalizzate ad agevolare l’effettivo inserimento socio-occupazionale di soggetti particolarmente vulnerabili, presi in carico dai competenti servizi sociali e/o sanitari».