Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, taglio del nastro con Bacci e Ceriscioli per la nuova piscina “Bocchini”

Lavori di efficientamento energetico per 600 mila euro e di ristrutturazione esterna e interna per 850 mila, realizzati in regime di project financing dal privato Team Marche che ha ottenuto per 15 anni la gestione

Il taglio del nastro della nuova piscina comunale a Jesi

JESI – Lavori di efficientamento energetico per 600 mila euro– coperti per metà dalla Regione- e di ristrutturazione esterna e interna per 850 mila, realizzati in regime di project financing dal privato Team Marche che ha ottenuto per quindici anni (con un contributo annuo di 65 mila euro) la gestione dell’impianto: la rinnovata Piscina Comunale di via del Molino intitolata a Grazia Bocchini aveva riaperto i battenti già a fine luglio ma solo questa mattina 12 settembre, alla presenza del presidente della Regione Luca Ceriscioli, del sindaco di Jesi Massimo Bacci, del vescovo di Jesi don Gerardo Rocconi e del presidente della Federnuoto marchigiana Fausto Aitelli è stata ufficialmente re-inaugurata.

Mirko Santoni, Team Marche, nella nuova piscina comunale di Jesi

A fare da guida nella visita al riqualificato impianto, Mirko Santoni di Team Marche. Trenta attualmente gli addetti a vario titolo che lavorano nella struttura, ad oggi le norme Covid permettono la presenza nelle vasche interne di 52 persone alla volta. Fuori, ad impreziosire l’ingresso, il bel murale realizzato dall’artista jesino di portata internazionale Federico Zenobi.

Spiega Santoni: «All’ingresso sono stati creati maggiori spazi, sono stati rifatti servizi e spogliatoi e aumentate, da 30 a 46 le docce. Scelte pre-Covid tanto più importanti ora, per ridurre attese e permanenza. Ristrutturati piano vasca e vasca principale, dove ora la profondità costante a 1,30 per i primi 8 metri consente maggior spazio al fitness. All’interno ci sono altre due vasche: una nuova, profondità 70 centimetri per i piccoli, e l’altra rifatta ad 1.20. Nuovi ventilazione e impianto di filtrazione di ciascuna vasca. Risistemato e ampliato l’esterno, anche qui con una vasca nuova e una ristrutturata».

Pierluigi Bocchini, fratello di Grazia e oggi presidente di Confindustria Marche Nord territoriale di Ancona, interviene: «Io e mia sorella siamo cresciuti qui, questa è stata per anni la nostra seconda casa». Esprime soddisfazione Ceriscioli: «Una giornata di festa, la Regione ha fatto tanto per lo sport in questi anni». Bacci rimarca: «Ringrazio il presidente Ceriscioli, sono convinto che dobbiamo a lui personalmente, che ci ha ascoltato, la soluzione a Jesi delle questioni piscina, nuovo palascherma, ponte San Carlo».

E se c’è chi, come la Jesina Pallanuoto, dalla nuova veste data alla piscina (in particolare la profondità della vasca) è rimasta tagliata fuori e costretta a lasciare Jesi per altri impianti fuori città, il presidente Fin Aitelli ricorda: «Da troppo non si realizza nelle Marche una piscina nuova. In provincia di Ancona, di praticabili per l’agonismo ci sono solo Fabriano per il nuoto, Ancona e Moie per la pallanuoto».