Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Etichetta d’oro, il mondo del vino in vetrina

Sabato (9 settembre) Cupramontana ospiterà la 26° edizione del Premio Nazionale riservato ad aziende italiane produttrici di vino, olio, birra e distillati

CUPRAMONTANA – Veste nuova per il Premio Nazionale Etichetta d’Oro, giunto alla 26esima edizione. Location dell’evento di sabato prossimo (9 settembre) non poteva che essere Cupramontana, la culla del Verdicchio, nel cuore della regione, tra le colline dei Castelli di Jesi.

L’appuntamento è riservato ad aziende italiane produttrici di vino, olio, birra e distillati, che si incontreranno nella città dei Musei In Grotta (Mig), sede del Museo Internazionale dell’Etichetta.

«Attraverso le etichette e le bottiglie ad esse associate – spiegano gli organizzatori – saranno esaltati tutti gli aspetti che caratterizzano la produzione vitivinicola italiana». Nove le categorie all’esame della giuria: un modo per riconoscere anche il lavoro artistico che c’è dietro ad ogni singola etichetta ed evidenziare il carattere innovativo del vino, a cui si aggiungono quello della birra, dell’olio e dei distillati. Il “gran premio della giuria” è destinato alle etichette per vini bianchi, etichette per vini rossi o rosati, etichette per vini spumanti in genere, etichette olio, etichette birra agricola 
ed etichette per distillati e liquori. Il “Premio Dea Cupra” è rivolto al packaging, mentre il “Premio speciale Mig” andrà all’etichetta e alle innovazioni in cantina. Nove le categorie premiate, un modo per riconoscere l’impegno e la passione dei produttori su più campi, valorizzando il vino ma anche l’olio, la birra, i liquori e l’immagine. L’evento attira ogni anno esperti del settore ma anche semplici curiosi, nonché l’interesse di molte cantine italiane. Per il turismo il comune di Cupramontana ha messo a disposizione tutte le informazioni sui canali web Cupramontana accoglie e sul sito istituzionale dell’ente.