Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Gruppo Fileni e Comune di Cingoli al fianco della scuola

L'amministrazione Vittori ha destinato le somme stanziate dall'azienda avicola a sostegno della didattica, acquistando sistemi informatici e attrezzature necessarie a lezioni online e in presenza

Lo stabilimento Fileni

CINGOLI – Mai un secondo di pausa durante l’emergenza. L’azienda Fileni, in queste settimane di quarantena e isolamento domiciliare, non si è mai fermata. Un grande impegno quotidiano per non interrompere la catena dei rifornimenti alimentari che ha permesso agli italiani di avere meno disagi possibili nella fase del lockdown in casa. «Tutto questo – spiegano dall’azienda avicola – è stato possibile grazie all’aiuto dei nostri dipendenti e di tutta la filiera dei collaboratori che non finiremo mai di ringraziare». In questa stessa difficile fase, il Gruppo ha deciso di dare un segnale concreto di vicinanza e di sostegno ai lavoratori, al servizio sanitario regionale e ai Comuni dove insistono i siti produttivi, stanziando 500 mila euro.

«Oggi, in questa fase di ripartenza – ha detto Giovanni Fileni – iniziamo a vedere i primi frutti di quella nostra iniziativa anche sul territorio. Un segnale incoraggiante che riguarda i più giovani, il simbolo della speranza di un futuro sempre meno gravato dalle incertezze. Con il nostro sostegno economico il Comune di Cingoli ha deciso di sostenere concretamente la didattica e quindi i ragazzi delle scuole che nei prossimi mesi faranno sempre più ricorso a nuove tecniche di apprendimento dove la tecnologia avrà un ruolo decisivo. Una somma consistente sarà destinata all’acquisto di tutti questi sistemi informatici e quelle attrezzature che nei prossimi mesi agevoleranno sia le lezioni online che quelle fatte in presenza. Condividiamo in pieno il senso di questa iniziativa e ci siamo rivolti ai nostri partner per agevolare il compito del Comune di Cingoli nel reperire i materiali necessari alla scuola».

Giovanni e Roberta Fileni

«Questa emergenza mondiale – le parole di Michele Vittori, sindaco di Cingoli – ci ha messo di fronte nuove sfide e nuove esigenze da dover fronteggiare. Come spesso accade, proprio in queste situazioni si dà il meglio di sé proiettandosi verso il prossimo più bisognoso. Ed è proprio ciò che ha dimostrato l’azienda Fileni, leader nazionale per la produzione di carni avicole e all’avanguardia per l’impegno nella filiera del Bio nonché la più importante sul nostro territorio, manifestando la propria disponibilità a finanziare un progetto rivolto alla nostra comunità. Il nostro comune è vicino alle esigenze della popolazione e dei più giovani ed ha ritenuto opportuno riservare queste energie all’ambito scolastico. I giovani rappresentano il nostro futuro, non sono solamente parole, reputo infatti che investire nei giovani e soprattutto nella loro formazione significhi progettare insieme il futuro. Dobbiamo essere noi adulti a far emergere le loro capacità. Grazie a questo finanziamento l’Istituto Comprensivo “E. Mestica” di Cingoli sarà dotato di ben 3 aule informatiche. Ma c’è di più, i ragazzi più meritevoli frequentanti la scuola primaria e secondaria di primo grado, che hanno ottenuto una valutazione media superiore a 8, riceveranno un pc in omaggio».

Il sindaco Michele Vittori in compagnia del personale dell’ospedale di Cingoli

Il sindaco Vittori sottolinea la tenacia nel voler concretizzare questo progetto, finalizzato alla riduzione del digital divide su tutto il territorio cingolano. «Confido – ha concluso – che in questo modo i ragazzi possano colmare, almeno in parte, il ritardo accumulato nei mesi scorsi a causa dell’emergenza legata al nuovo coronavirus».