Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Green pass: tensione ai controlli fra il personale e carabinieri all’ospedale Carlo Urbani

L'episodio è avvenuto mercoledì scorso 20 ottobre. Clima teso ma poi gli animi si sono placati e chi non era in possesso della certificazione è stato allontanato dal posto di lavoro. Tre i casi emersi ad ora in Area Vasta 2

L'ospedale Carlo Urbani di Jesi

JESI – Tensione all’ospedale Carlo Urbani, al momento dei controlli sul possesso di green pass da parte del personale, scemata solo dopo l’arrivo dei carabinieri. L’episodio risale alla mattina di mercoledì scorso.

Risultano essere tre al momento nell’Area Vasta 2 i dipendenti allontanati dal posto di lavoro perché non vaccinati contro il Covid o non in possesso dell’esito negativo di un tampone svolto nei due o tre giorni precedenti e, quindi, sprovvisti di green pass. A confermarlo è il direttore dell’Area Vasta 2 Giovanni Guidi.

Due sono stati individuati e fermati al momento di accedere nelle strutture in cui sono impiegati. Un terzo è stato sorpreso da un controllo a campione. Se per i sanitari l’obbligo di vaccinazione era già in vigore da tempo, Guidi spiega però che ora, con l’estensione della richiesta di green pass a tutti i posti di lavoro, «i controlli, in precedenza effettuati a campione, si sono fatti sistematici».

Mercoledì scorso all’Urbani solo con l’arrivo sul posto dei carabinieri gli animi si sono placati e chi non in possesso di green pass è stato fatto tornare a casa.