Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Gli ex alunni del Collegio Pergolesi si rivedranno a settembre

Decisa la data del convegno annuale nella riunione odierna, 9 marzo, del Consiglio. Sono 160 quelli con i quali si è in contatto, sparsi per tutta Italia. La struttura ospitò anche il conduttore televisivo Corrado e il critico d'arte e console emerito di Russia, Armando Ginesi

Il Consiglio degli ex alunni e amici del Collegio Pergolesi riunitosi per decidere la data del prossimo convegno annuale
Il Consiglio degli ex alunni e amici del Collegio Pergolesi riunitosi per decidere la data del prossimo convegno annuale

JESI – Riunione periodica di marzo, oggi venerdì 9, per i componenti del Consiglio Exaa – ex alunni e amici – del Collegio Pergolesi di Jesi nella biblioteca della stessa struttura adiacente alla chiesa di San Marco.

Collegio Pergolesi
Il Collegio Pergolesi

È stata decisa la data del prossimo convegno annuale che si terrà domenica 16 settembre al teatro del Collegio (ex cinema Famiglia) per poi trasferirsi presso la Sala del Lampadario del Circolo Cittadino per la tradizionale conviviale.

Ma si è anche discusso del ripristino della scritta “Collegio Pergolesi” sulla facciata, scritta ora ricoperta da uno strato di vernice. Le lettere che la compongono sono alte un metro, rendendole visibili anche in lontananza. La richiesta è stata inoltrata al superiore provinciale dei Fratelli di Nostra Signora della Misericordia – che gestiscono la struttura – e si è fiduciosi che venga accolta.

Sono 160 gli ex alunni, sparsi in ogni dove d’Italia, con i quali attualmente si è in contatto, e che anche quest’anno riceveranno gli auguri di Pasqua.

Logo Exaa
Il logo degli ex alunni e amici

Alla riunione hanno partecipato fratel Tito Paba, Benito Motisi (Costa di Arcevia), Leonardo Esposto (Santa Maria Nuova ), l’artista Gabiele Autizzi (Marina di Montemarciano), Renato Bonazza (Castelbellino), Mario Masè (Fano), Umberto Spoletini (Jesi).

Tanto per fare due nomi, per il Collegio Pergolesi, a suo tempo, passarono Corrado Mantoni, conduttore televisivo, e il critico d’arte e console emerito di Russia, Armando Ginesi.