Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Giro d’Italia a Jesi, l’attesa. Gino Bolletta: «Lo spettacolo sarà favoloso»

Fra i tanti, l'entusiasmo d'un nome per tradizione personale e familiare, agonistica, sportiva e anche per tanti anni commerciale, sinonimo sul territorio di ciclismo e bicicletta. E sul traguardo potrebbe esserci anche Roberto Mancini

Gino Bolletta con il Ct della Nazionale di calcio azzurra Roberto Mancini

JESI – «Un’emozione grande, la città non vede l’ora. Era stato favoloso 37 anni fa, lo sarà ancora». Fra gli jesini in trepidante attesa per l’arrivo in città, domani 17 maggio, della decima tappa del Giro d’Italia 2022, la Pescara – Jesi, c’è anche Gino Bolletta. Un nome, per tradizione familiare agonistica, sportiva e anche per tanti anni commerciale, che è sul territorio sinonimo di ciclismo e bicicletta.

«La bici è stata la mia vita – dice Bolletta – tante amicizie e conoscenze. Da corridore, la mia carriera è stata breve e si è fermata presto, fra Esordiente, Allievo e Dilettante junior.  Non c’era, purtroppo, tutto il tempo che sarebbe servito per allenarsi nella maniera giusta. Ma in sella poi non ho mai smesso di salire. E aspetto lo spettacolo della tappa. Sono certo che ci sarà il pieno di gente. Io sarò all’inizio davanti alla tv, poi cercherò un posto lungo il rettilineo dell’arrivo, ma non proprio sul traguardo, dove non vedrei bene».

Un punto dove Gino Bolletta potrebbe anche incrociare Roberto Mancini, di cui è fra i “compagni di bici” nelle occasioni in cui il Ct della Nazionale azzurra di calcio sale sui pedali quando è dalle nostre parti. Come potrebbe essere domani, con Mancini fra gli ospiti la cui presenza è annunciata sul traguardo di Viale della Vittoria.

Per il ritorno del Giro a Jesi dopo 37 anni, ormai ci siamo. Oggi, 16 maggio, ultimi eventi del cartellone collaterale allestito per accompagnare all’appuntamento e primi divieti per l’arrivo dei mezzi della carovana.

Alle 16,30, nella Sala Maggiore di Palazzo della Signoria si parla di cicloturismo, ciclovia dell’Esino, città bike friendly e progetto Noi Marche Bike Life insieme, fra gli altri, all’assessore regionale Guido Castelli.

Già da stamattina non si parcheggia su Viale della Vittoria. Su Viale Cavallotti, nel tratto tra via Veneto- Via Roma (davanti l’Arco) e via Cupramontana (incrocio Viale della Vittoria), dal pomeriggio di oggi divieto di sosta e di transito, per i primi mezzi della carovana. Divieto di sosta da oggi anche su Via Veneto (e d’accesso dalle 6 domani) e in via D’Antona, piazzale lato San Giuseppe, nel tratto tra il civico 15 e via San Giuseppe.

Domani, fa sapere il Comune, in occasione dell’arrivo a Jesi della tappa del Giro, tutti i parcheggi blu saranno gratuiti. Sempre domani, il parcheggio Mercantini di Viale della Vittoria resterà aperto esclusivamente dalle ore 6.30 alle ore 8.30 della mattina.