A scuola e al lavoro in bici, per l’ambiente

Nell'ambito della settimana Europea della mobilità sostenibile il Comune di Jesi aderisce al “Giretto di Italia” promosso da Legambiente per la giornata di giovedì 20 settembre

JESI – Al lavoro, o a scuola, in bicicletta. Torna anche quest’anno “Il Giretto d’Italia”. Nell’ambito della settimana Europea della mobilità sostenibile il Comune di Jesi aderisce all’iniziativa di Legambiente per la giornata di giovedì 20 settembre e che vede coinvolte quelle città che stanno mostrando maggiore sensibilità sul tema.

Verranno premiati quanti, dalle ore 7 alle ore 9, useranno la bicicletta per andare al lavoro o a scuola. I check point, vale a dire i punti di registrazione del passaggio delle biciclette dove chi si presenta in bici può lasciare nome e cognome e ricevere un buono per il caffè sono in Viale del Lavoro, all’Arco Clementino, alla rotatoria di Viale Verdi e al Piazzale San Savino.  Postando poi una propria foto al check point, si potrà vincere una bicicletta messa in palio da Legambiente. A conclusione infine vi sarà l’estrazione di T-shirt offerte da Pianeta Ciclo.

Coinvolte le scuole medie con dei premi per l’istituto vedrà più alunni andare in bicicletta. Come sempre la CNH (main sponsor) mette in palio una bicicletta per i dipendenti che parteciperanno.
Sulla base delle registrazioni dei ciclisti effettuate nelle varie città, si stabilirà poi una classifica nazionale delle città aderenti.

«Si tratta di una iniziativa di alto contenuto simbolico – ha sottolineato l’assessore all’ambiente Cinzia Napolitano – che contribuisce a sensibilizzare i cittadini su una mobilità sostenibile, diversa dalle auto. Tra l’altro tale appuntamento si inserisce proprio nel momento in cui il Comune di Jesi sta sottoscrivendo la “carta dei diritti del ciclista”, una sorta di impegno morale che l’Amministrazione si assume con atti concreti, Una scelta che nasce anche dal fatto che si stanno completando sempre più itinerari ciclabili in città che prima non c’erano. È in fase di progettazione, tra l’altro, una nuova importante pista ciclabile che attraverserà tutto Viale Martin Luter King, così da collegare gli impianti sportivi di Via Tabano alle numerose scuole che insistono lungo tale strade ed in Viale Verdi».