Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Ginnastica, la carica dei 700 al PalaTriccoli

Atlete e atleti in arrivo da tutta Italia nelle Marche fra il 22 e il 25 aprile per il primo atto dell'evento sportivo; coinvolte anche Urbino e Senigallia, fino a metà giugno con circa 6 mila partecipanti complessivi

I Campionati nazionali Uisp di ginnastica sono pronti a fare il pieno al PalaTriccoli.

JESI – Oltre 700, fra ginnasti e ginnaste, in arrivo a Jesi da tutta Italia fra il 22 e il 25 aprile prossimi. E circa 6mila che planeranno sulle Marche, a Urbino, Senigallia e poi di nuovo a Jesi dal 25 maggio al 4 giugno, nei due mesi di Campionati Nazionali Uisp delle cinque specialità di ginnastica (artistica femminile e maschile, ritmica, acrobatica, acrogym), che hanno scelto per il 2017 la nostra regione. «Un segnale di vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite dal sisma, dimostrando come lo sport possa diventare uno stimolo per ripartire e risollevarsi da eventi così drammatici» spiega la dirigente nazionale Uisp Rita Scalambra nel presentare gli eventi al via insieme al sindaco di Jesi Massimo Bacci e all’assessore allo sport Ugo Coltorti.

Saranno atleti dagli 8 anni in avanti, accompagnati e seguiti da tecnici, dirigenti e famiglie, quelli che arriveranno sul territorio a partire dal fine settimana in arrivo. «Dal 2012- dice Scalambra- la sfida della Uisp nazionale è stata quella di rendere itineranti le finali nazionali delle cinque discipline del settore Ginnastiche. Qui nelle Marche sappiamo di essere in buone mani». A Jesi sarà protagonista naturalmente il palasport Ezio Triccoli: sabato 22 si comincia con i cento ginnasti dell’artistica (al mattino) e dell’acrobatica maschili (pomeriggio), poi dal 23 al 25 aprile tocca alle 600 atlete dell’acrobatica.

Si gareggerà in pratica dalle 8 di mattina alle 20, con momenti particolari come, domenica 23 alle 11,45, la cerimonia di inaugurazione alla presenza del sindaco Bacci. «Una grande opportunità per la città e il territorio- dice il primo cittadino- in eventi sportivi come questi abbiamo sempre creduto in questi cinque anni e direi che chiudiamo alla grande». Per l’assessore Coltorti: «Jesi ha strutture adeguate per ospitare tali manifestazioni, vi abbiamo abbinato la possibilità di visitare la città». Saranno aperti Pinacoteca, Museo Diocesano, raccolta museale di Palazzo Bisaccioni, con punto informativo al palas per atleti e accompagnatori. «Coinvolti anche – spiega Ilaria Burattini della Uisp di Jesi– gli studenti del Liceo Sportivo: saranno impegnati come volontari, apprendendo come funziona una organizzazione di questa portata». Claudio Coppari, presidente della Uisp di Jesi, sottolinea: «Già altre discipline hanno portato i loro campionati nazionali in un impianto ideale come il palasport. Come Uisp, che del palasport è anche gestore, siamo felici di ospitare questo appuntamento, perché crediamo nello sport per tutti».

A Jesi i Campionati torneranno con la ritmica dal 25 maggio al 4 giugno. Saranno anche a Urbino (18-21 maggio e 8-11 giugno) con l’artistica femminile e a Senigallia con acrogym (2-4 giugno) e ritmica (9-11 giugno). «Il binomio fra sport per tutti e turismo rappresenta una bella occasione per ripartire e far ripartire il territorio» dice Armando Stopponi, presidente regionale Uisp. «Le Marche hanno un enorme patrimonio da far conoscere- spiega il coordinatore del gruppo al lavoro sull’organizzazione, Aldo Clementi- eventi che uniscono sport, cultura e turismo sono una ricchezza importante e danno modo di coinvolgere enti locali, società, pro loco, scuole».