Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, Gianluca Mucelli è il presidente più longevo del Circolo Cittadino. Al via il suo decimo mandato

L’avvocato jesino intende traghettare il sodalizio verso il futuro dopo gli anni difficili del covid. Istituita la figura del “Socio Sostenitore”

Il nuovo direttivo del Circolo Cittadino. Da sinistra, Marcello Liuti, Gianluca Rocchetti, Claudio Genangeli, Gianluca Mucelli, Marco Pelliccione, Gabriele Magrini, Sandro Ciccarelli

JESI – L’avvocato Gianluca Mucelli è stato rieletto alla presidenza del Circolo Cittadino. È da dieci anni consecutivi che guida l’importante realtà associativa cittadina. Nessuno prima di lui era arrivato a tanto. Un motivo di grande orgoglio per il professionista jesino, che ha già le idee chiare sugli obiettivi da raggiungere.

«Vorremmo traghettare il Circolo Cittadino verso il futuro – spiega Mucelli -. Questo è stato un anno estremamente difficile a causa del covid. Assieme alla pandemia, purtroppo, abbiamo fronteggiato anche il caro energia, che sta mettendo al tappeto molte associazioni. Noi teniamo duro e cercheremo di ripartire con slancio».

La prima delibera del nuovo consiglio direttivo ha riguardato l’istituzione della nuova figura di “Socio Sostenitore”. «Sarà possibile diventare soci del Circolo Cittadino versando una quota annua inferiore così da poter usufruire dei vari servizi, con qualche piccola limitazione rispetto ai soci ordinari – evidenzia l’avvocato Mucelli -. Crediamo sia una formula che possa stimolare persone nuove ad entrare in questa associazione. Il coinvolgimento della cittadinanza resta la nostra priorità».

Ad affiancare il presidente Mucelli ci sarà il vicepresidente Marcello Liuti. Il segretario sarà Marco Pelliccione, mentre Gianluca Rocchetti è stato nominato tesoriere. Fra i soci, inoltre, Claudio Genangeli, Gabriele Magrini, Sandro Ciccarelli e Massimo Massaccesi.

Il Circolo Cittadino di Jesi, trasformato in Ente Morale l’8 dicembre 1950 con decreto del Presidente della Repubblica n° 958, rappresenta la naturale continuazione della “Società di lettura e conversazione”, istituita il 24 dicembre del lontano 1876. «Dedicata ai soci-cittadini e curata dagli stessi – si legge nella sua storia -, da sempre il Circolo è una struttura aperta a quanti vogliono mantenere viva una prestigiosa tradizione che pone al centro del tessuto civile lo scambio intergenerazionale, il benessere della persona e l’impegno culturale: un nucleo di valori che il Circolo Cittadino di Jesi invita a coltivare con servizi professionali, spazi architettonici e arredi di alto pregio storico, nonché attrezzature di eccellenza. Da più di un secolo le stanze, i saloni e tutti gli spazi del Circolo continuano ad accogliere incontri culturali, relazioni, svago e intrattenimento per ogni fascia d’età, favorendo l’impegno e la creatività di organizzazioni e associazioni locali fino a costituire un degno palco per eventi e personalità di caratura internazionale e di alta rappresentanza».

La struttura tennistica del Circolo Cittadino di Jesi.