Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, quale futuro per il leone rampante di piazza della Repubblica?

A chiederlo è la consigliera comunale del Pd, Emanuela Marguccio, alla luce della rimozione del mosaico per lasciar posto alla fontana dei Leoni

I lavori di spostamento della fontana dei Leoni


JESI – Quale futuro per il leone rampante? Dove verrà ricollocato il mosaico di piazza della Repubblica recentemente rimosso per lasciar spazio alla fontana dei Leoni? A porre la domanda è Emanuela Marguccio del Pd.

«Quali sono le motivazioni che hanno portato alla rimozione del mosaico del leone rampante senza offrire alla decorazione altra destinazione certa? – il quesito dell’esponente di minoranza mediante interpellanza – Come intende procedere l’amministrazione per risolvere rapidamente la problematica evidenziata, considerato che a tutt’oggi non è stato previsto uno spazio preciso che possa ospitare l’opera?».

«La traslazione della fontana delle leonesse voluta dall’amministrazione comunale ha provocato lo spostamento del mosaico raffigurante il leone rampante, simbolo della città di Jesi – evidenzia Emanuela Marguccio -. La decorazione, che era posizionata al centro di Piazza della Repubblica, è stata trasferita in un magazzino comunale. È stato precisato che, dopo l’avvenuta rimozione, non mancano tasselli all’appello, ma tale rassicurazione sull’integrità del mosaico non è certo sufficiente, visto che non è stato ancora previsto dove riposizionarlo. Il mosaico è molto grande e trovare un altro luogo altrettanto prestigioso che sostituisca adeguatamente lo spazio per il quale è stato creato potrebbe rilevarsi una ricerca fin troppo complessa e ardua, soprattutto se non coadiuvata da una particolareggiata progettazione. A tutt’oggi, l’amministrazione si è limitata a ipotizzare possibili luoghi a suo avviso spendibili per ospitare il leone rampante, che con ogni probabilità verrà recuperato solo dopo una lunga prigionia. L’avvenuta rimozione del mosaico comporterà la necessità di svolgere ulteriori lavori per il suo ricollocamento, una spesa aggiuntiva che poteva essere evitata».

Proseguono i lavori di spostamento della fontana dei Leoni. Tempistiche rispettate, al momento. Salvo imprevisti, il cantiere dovrebbe essere ultimato nei primi giorni di luglio, in tempo per ottenere i 2 milioni di euro del lascito testamentario di Cassio Morosetti. È previsto a brevissimo il pronunciamento del Tar Marche sul ricorso del comitato Piazzalibera relativo al via libera dei garanti.

Exit mobile version