Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Contrasto ai furti e misure anti-Covid: raddoppiata la presenza dei Carabinieri in Vallesina

Controlli straordinari sono scattati per tutta la scorsa notte, ritirata una patente per guida in stato di ebbrezza

La caserma dei Carabinieri di corso Matteotti a Jesi

JESI – Una massiccia presenza delle pattuglie dei Carabinieri su strada e nei luoghi del divertimento per dare un segnale di controllo e prevenzione dei reati, soprattutto dei furti in abitazione e del rispetto delle misure anti-Covid, con l’introduzione del nuovo regolamento comunale rivolto agli esercizi pubblici di somministrazione bevande e alimenti.

Sono i numeri a descrivere l’impegno del comando Carabinieri di Jesi su tutto il territorio cittadino e della Vallesina dove si sono estesi i controlli, da ieri sera 7 agosto fino a tarda notte. Impegnati 10 militari della Compagnia su 5 equipaggi che hanno eseguito controlli straordinari con un bilancio di 70 persone controllate, 40 veicoli e 5 esercizi pubblici. Non sono emerse criticità né violazioni, ma un automobilista è stato pizzicato alla guida in stato di ebbrezza, pertanto è scattato il ritiro della patente con sanzione amministrativa.

I controlli straordinari di venerdì sera che hanno interessato i 19 Comuni di competenza della Compagnia di Jesi si inseriscono in un più ampio contesto di controlli già disposti dal Comando Provinciale di Ancona. Negli ultimi 20 giorni sono state sottoposte a controllo 2600 persone, 2500 autoveicoli e 2000 documenti di identità nell’ambito della giurisdizione della Compagnia Carabinieri di Jesi. I controlli continueranno in maniera ancora più mirata proprio a ridosso di Ferragosto, al fine di aumentare la percezione di sicurezza ai cittadini.