Jesi, Fondazione Pergolesi Spontini: il bilancio torna in utile

Approvato il consuntivo del 2018, che ha registrato un giro d’affari di 2.700.000 euro. Oltre 40mila gli spettatori, 165 gli eventi proposti tra opere e concerti, spettacoli di prosa e teatro per ragazzi

Teatro Pergolesi di Jesi
Teatro Pergolesi di Jesi

JESI – Superate le difficoltà del 2017, la Fondazione Pergolesi Spontini di Jesi chiude positivamente il bilancio consuntivo dell’esercizio finanziario 2018, oltre ogni più rosea aspettativa. Sottoposto al voto e approvato il 16 aprile dall’Assemblea dei Soci all’unanimità, ha registrato un giro d’affari di 2.700.000 euro circa. È di 26.261 euro l’utile, destinato a incrementare il patrimonio della Fondazione.

Nel 2018 sono stati: oltre 40mila gli spettatori (di cui 10mila bambini e ragazzi); 165 gli eventi proposti (opere e concerti, spettacoli di prosa e di teatro per ragazzi, danza e circo contemporaneo), organizzati in collaborazione con 36 enti e associazioni culturali pubbliche e private della regione; 364 i fornitori di beni, servizi e prestazioni professionali; più di 12mila le giornate lavorative erogate.

I ricavi delle vendite e delle prestazioni sono aumentati di 100mila euro circa, grazie all’incremento degli incassi di biglietteria (relativi soprattutto alla Stagione lirica) e ai noleggi allestimenti. Sono aumentati sensibilmente i contributi da privati e i proventi per liberalità, a confermare l’inizio di un percorso di sensibilizzazione e fiducia da parte di partner privati (per lo più aziende del territorio) nei confronti della Fondazione. Diversi i corrispettivi per servizi offerti al Comune di Jesi.

Sul fronte dei costi, la politica di rigore che la Fondazione ha dovuto intraprendere per sanare i conti ha determinato un sensibile contenimento di molte voci di spesa, fra cui, in particolare, il personale, che ha accettato volontariamente la riduzione del 30% del proprio compenso e gran parte delle spese generali.