Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Fitness tra le opere del Lotto, video e quiz: tutti i “guai” dei Pianetti’s Friends – VIDEO

I quattro giovani del servizio civile si sono inventati un simpatico format nella Pinacoteca di Jesi per catturare l'attenzione sui social del pubblico under 20

JESI – Fitness in Pinacoteca tra le opere di Lorenzo Lotto, videoclip, video musicali e quiz a premi con appuntamenti settimanali: se il Covid chiude i Musei, i Pianetti’s Friends così tengono accese le luci e l’interesse del pubblico verso Palazzo Pianetti di Jesi e i Musei civici. Grazie ai giovani del servizio civile – i Pianetti’s Friends Ilenia Colangelo, Marilda Pugnaloni, Viola Maria Silicati e Tommaso Pigliapochi – i Musei civici di Jesi tornano a vivere nonostante il lockdown. E lo fanno attraverso appuntamenti fissi e interattivi per piccoli schermi, quelli degli smartphone, strumenti per eccellenza per lanciare in rete queste idee così creative.

«Ci diverte molto costruire set e inventare situazioni per catalizzare l’attenzione del pubblico, per lo più giovane, under 20 a cui ci rivolgiamo, con scenette e battute», racconta Marilda Pugnaloni, sempre con lo smartphone in mano per filmare, fotografare e inviare poi a Ilenia Colangelo per il montaggio. «L’idea dei Pianetti’s Friends nasce da questa esperienza che condividiamo del servizio civile fino a gennaio 2021 e, con il lockdown, è nata l’esigenza di mantenere vivo il museo…così abbiamo improvvisato qualche gag e gioco», dice Ilenia.

Viola Maria Silicati e Tommaso Pigliapochi in una gag a Palazzo Pianetti

E così grazie alla fantasia di questi giovani nativi digitali, tutti giovani e abilissimi con social, app, foto e filtri, nonostante le porte chiuse il Museo è sempre aperto, col vantaggio che diventa un luogo di interesse anche per un pubblico più giovane (under 20). Così viene sdoganato lo stereotipo dei musei come luoghi immobili e interessanti solo per gli adulti. Ogni settimana si susseguono sui social dirette guidate, approfondimenti, curiosità, quiz, premi e sfide, che raccolgono tanti like di ogni età. «Io in realtà vengo da un percorso di studi che mi ha avvicinato all’arte pertanto ho sempre guardato con un certo interesse ai musei, ora con questa esperienza vorrei trasmetterlo anche agli altri», ammette Viola Maria Silicati tra uno scarabocchio e uno sguardo che si posa come una carezza sui capolavori custoditi a Palazzo Pianetti. «Sì, è il momento giusto per i giovani di aprire la mente e venire al museo – invita Tommaso Pigliapochi, unica quota azzurra del gruppo – noi siamo qui, pronti ad accogliere i ragazzi e mostrare loro come ci si può divertire anche in un luogo come questo».

Divertenti sono in particolare gli appuntamenti del lunedì, quando va in scena “Wake up museum”, fitness in Pinacoteca davanti ai capolavori di Lorenzo Lotto con una serie di esercizi ispirati alla posizione e ai movimenti delle opere d’arte custodite a Palazzo Pianetti. Un video, una coreografa ballerina insegnante di storia dell’arte (la giovane Silvia Donati), i nostri 4 giovani alle prese con i quadri di Lorenzo Lotto. Tante simpatiche gag e idee ingegnose a portata di click da vedere, condividere, commentare con “mi piace” sulla pagina Facebook e sul profilo Instagram di Palazzo Pianetti.