Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Elezioni regionali, ottimo risultato del Pd Jesi senza candidati

I democrat raggiungono quasi il 33% in città, lasciando la Lega al 21,8%. Nonostante l'assenza di candidati della Casa del Popolo

La Casa del Popolo di Jesi

JESI – Il Partito Democratico è il primo partito di Jesi. Con il 32,8% dei consensi, supera di ben otto punti percentuali il risultato ottenuto a livello regionale. Oltre 5200 i voti raccolti, circa 1800 in più di quelli della Lega, che si è fermata al 21,8%. Il buon risultato dei democrat, insomma, è anche merito del considerevole contributo jesino, pur non esprimendo – stranamente – alcun candidato. Si è parlato per un po’, all’interno dei circoli, del consigliere comunale Lorenzo Fiordelmondo, ma poi non se ne è fatto più nulla (forse anche per un suo passo indietro).

L’ex assessora regionale Manuela Bora, che tornerà a palazzo Raffaello, è stata la più votata a Jesi (657 preferenze), seguita dalla leghista Linda Elezi (612), che invece non ce l’ha fatta. Buoni anche i risultati cittadini di Antonio Mastrovincenzo (394 preferenze), il presidente uscente del consiglio regionale riconfermato in Assemblea Legislativa, e dei colleghi Pd, Emanuele Lodolini e Manuela Carloni, che invece restano fuori.

«A Jesi Mangialardi ed il Partito Democratico hanno avuto un risultato importante – dice il segretario democrat, Stefano Bornigia -. Il Pd è il primo partito addirittura in crescita rispetto alle elezioni europee e politiche. Siamo comunque profondamente dispiaciuti per il risultato regionale che vede l’affermazione della destra. Crediamo che un insegnamento da questa situazione lo dovremmo trarre per il futuro. La politica è mediazione ed quindi necessario un impegno più incisivo, tanto maggiore ora che ci troviamo all’opposizione, per allargare il campo alle diverse sensibilità presenti sul territorio. È necessario rivolgersi ai partiti che fanno riferimento al centro sinistra tutto, ma anche all’associazionismo, ai corpi intermedi ed a tutto ciò che nella società è vivo e in movimento. Jesi ha risposto generosamente al nostro appello e siamo per questo grati e
riconoscenti. Un forte ringraziamento va a tutti i nostri elettori ed a chi si è impegnato attivamente per rendere possibile questo risultato nella nostra città».

Andrea Antolini, candidato di Dipende da Noi, movimento che a Jesi ha fatto un po’ meglio del risultato regionale (4,6% contro 1,9%), ottiene complessivamente 225 preferenze personali (110 delle quali in città), mentre Maria Teresa Chechile con Italia Viva ne prende 142 (56 a Jesi). 253 quelle ottenute da Gabriele Mazzuferi di Marche Coraggiose (76 a Jesi). Silvia Gregori di Forza Italia si ferma a 86 (50 a Jesi).