Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Elezioni regionali, in arrivo il senatore Ignazio La Russa

L'esponente di Fratelli d'Italia sarà a Osimo per l'inaugurazione della sede elettorale poi a Monte Roberto per un incontro politico con i candidati

111017-D-WQ296-165Italian Defense Minister Ignazio La Russa, left, responds to a reporter's question during a media availability with Secretary of Defense Leon Panetta outside the Pentagon in Arlington, Va., on Oct. 17, 2011. Panetta and La Russa met earlier for a working lunch to discuss security issues of interest to both nations. DoD photo by R. D. Ward (Released)

ANCONA – Prima l’inaugurazione della sede elettorale, poi un incontro con i candidati. Giornata intensa, quella di sabato 29 agosto, per il senatore Ignazio La Russa, che raggiungerà le Marche per fare tappa a Osimo e Monte Roberto (An).

Alle ore 18, l’esponente di Fratelli d’Italia taglierà il nastro dei locali di via Lionetta 1. A seguire, incontrerà i cittadini in Piazza Boccolino e, nell’occasione, presenterà i candidati a consigliere regionale Carlo Ciccioli, medico psichiatra, già deputato, esponente storico della destra, cofondatore con Giorgia Meloni, La Russa e Crosetto  di Fratelli d’Italia, e Maria Grazia Mariani, funzionario della Corte dei conti, già consigliere comunale di Osimo, schierata con Giorgia Meloni dal 2012 e Renato Frontini, imprenditore osimano, in rappresentanza della Confcommercio.

Quindi, il senatore si trasferirà a Monte Roberto, precisamente al ristorante ponte Magno, dove si terrà un incontro politico con i candidati Ciccioli e Milva Magnani. Una iniziativa politico – elettorale volta ovviamente a sostenere il candidato a governatore della Regione Marche, Francesco Acquaroli.

La locandina dell’evento

«Entrambi i candidati – spiegano i vertici locali di FdI – intendono far fede agli impegni assunti nel programma di governo della Regione, volto a ricostruirla, rilanciandola, soprattutto nei settori turistici e culturali, sociali, economici, ambientali, infrastrutturali. Un programma che mira a consentire alla Regione Marche di riacquistare quella centralità che in passato aveva in Italia e quel peso economico, ma anche politico di un tempo, nell’ottica di una condivisione progettuale con ogni territorio della comunità marchigiana, con le istituzioni, le università, le categorie economiche e sociali, valorizzando ogni risorsa diffusa regionale, puntando sul lavoro, sulla sanità, sulla imprenditorialità, sul settore ambientale ed, in genere, sull’innovazione. I fallimenti di governo della sinistra sono agli occhi di tutti, avvenuti soprattutto in aree e strutture strategiche per lo sviluppo della Comunità marchigiana, come in quelle socio – sanitarie ed infrastrutturali, in quelle imprenditoriali, abbandonando imprese e lavoratori, lasciati da soli davanti ad una crisi economica, anche nella fase della pandemia, nell’ambito della quale la Regione è intervenuta in maniera tardiva e del tutto inefficace. Ebbene, i candidati Carlo Ciccioli e Milva Magnani intendono, con convinzione, con tenacia, ma anche con competenza, scendere in campo con lo scopo di ricostruire le Marche, sfruttare tutte le sue potenzialità».