Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Elezioni amministrative, riconferme e sorprese in Vallesina

Riconferme, ma soprattutto sorprese, nei castelli della Vallesina. Ecco chi ha vinto e chi ha perso fra i candidati in corsa per lo scranno di sindaco

JESI – Poche riconferme e tante sorprese in Vallesina. Il boom del centrodestra ha influito presumibilmente anche a livello amministrativo, dove comunque le appartenenze contano fino a un certo punto. A restare delusi, infatti, diversi di quelli che alla vigilia erano convinti di avere la vittoria in tasca. Ecco chi sono i nuovi sindaci.

A Monte San Vito, il Comune più popoloso del comprensorio fra quelli al voto, vince Thomas Cillo, ferreo oppositore della giunta Sartini che, con il vicesindaco attuale Claudio D’Angelo non va oltre il secondo posto. Dietro, il Movimento 5 Stelle con Giovina Figliolia e Sonia Zito della Lega.

A Maiolati Spontini, fra i comuni più strategici della regione a causa della presenza della discarica La Cornacchia, la spunta Tiziano Consoli, sindaco uscente di Poggio San Marcello. Dietro di lui, Irene Bini del centrosinistra, Leonardo Guerro del Movimento 5 Stelle e Gabriele Mazzuferi.

A Monte Roberto, Stefano Martelli la spunta per 7 voti sul sindaco uscente Gabriele Giampaoletti. Stesso discorso a San Marcello, dove l’attuale Primo Cittadino, Pietro Rotoloni viene sorpassato da Graziano Lapi. Nello “scontro fra titani” di Castelplanio, ad avere la meglio, e nemmeno di poco, è l’ex assessore regionale Fabio Badiali, che fa valere il suo legame con il territorio di riferimento contro l’ex deputato Carlo Ciccioli. Riconfermato a larghissima maggioranza a Monsano, l’uscente Roberto Campelli (sfidava Luigi Pieralisi e Riccardo Pierandrei). Pure a Castelbellino, l’attuale sindaco, Andrea Cesaroni, ottiene il secondo mandato (sconfitta Federica Carbonari). Sandro Barcaglioni, che non aveva contendenti, è stato riconfermato a San Paolo di Jesi avendo superato la soglia del 50% + 1 dei cittadini al voto, così come Giuseppe Paoloni a Montecarotto.

A Mergo, Luca Possanzini batte in scioltezza la lega di Luigi Argalia. Giuseppina Spugni si è invece imposta a Poggio San Marcello (contro Renato Ioannacci). A Staffolo, infine, torna sullo scranno più alto Sauro Ragni (la sfidante era Monica Biagioli).