Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, i dubbi del Pd sul limite 30km/h in alcuni quartieri

Andrea Binci manifesta perplessità sulle previsioni del piano urbano del traffico per via San Francesco, via Gramsci, via Setificio e via del Verziere

Jesi, traffico in viale della Vittoria

JESI – Limite a 30km/h su alcune strade cittadine. Questo prevede il piano urbano della mobilità sostenibile, visionabile sul sito web del Comune e in attesa di essere approfondito con i cittadini e successivamente approvato dal civico consesso. Un’ipotesi, questa, che non equivale – stando alle indicazioni fornite dall’amministrazione – a una decisione già presa. A tale proposito, Andrea Binci del Pd manifesta perplessità, portando la questione in aula consiliare attraverso un’interpellanza.

«Il piano prevede, tra i vari interventi, l’istituzione in ampie zone nella città del limite di 30 km/h – evidenzia Binci -. Fra le zone individuate, via San Francesco (area via Verdi, viale Papa Giovanni XXIII, viale della Vittoria e viale Cavallotti), via Gramsci (area viale Papa Giovanni XXIII, via Sanzio, via San Pietro Martire e viale della Vittoria), via Setificio (con inversione del senso di marcia, area via Setificio, via Garibaldi, via San Giuseppe, Granita), via Roma (salita tra l’Arco Clementino e via Asiago), via del Verziere. L’istituzione di zone a 30 Km/h, di solito viene utilizzato su aree limitate, particolarmente pericolose. Nel piano proposto invece le aree vengono create in ampie zone dalla città, i cui limiti difficilmente potrebbero essere controllati».

Secondo il consigliere democrat, «modifiche così importanti dovrebbero essere precedute da un’ampia fase di dibattito, specie con i cittadini delle zone interessate. Ma il deposito del P.U.M.S purtroppo non ha determinato un’ampia occasione di dibattito in città. Nell’ambito delle aree individuate, fra l’altro, ci sono strade molto utilizzate come via Roma, via San Francesco, via Gramsci, via Raffaello Sanzio, via Setificio e via Verziere (che ha sicuramente bisogno di un intervento)».

Binci sottolinea inoltre che tali interventi, ad eccezione di via del Verziere, «sono indicati con orizzonte temporale di breve termine, per un importo di spesa di € 19.000». In occasione della prossima seduta consiliare, pertanto, chiederà le ragioni di queste ipotesi.