Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Disabilità, inaugurato alla Uil di Jesi l’Ufficio H: è il primo delle Marche

Un presidio dedicato ai soggetti con disabilità e alle loro famiglie. Si tratta del primo in tutta la regione. Offrirà un servizio di assistenza informativa, punto di riferimento a disposizione delle persone più fragili

Marina Marozzi, Francesca Salvatore e Claudia Mazzucchelli

JESI – È stato inaugurato presso la sede della Uil di Jesi l’Ufficio H, un presidio dedicato ai soggetti con disabilità e alle loro famiglie. Si tratta del primo in tutta la regione. Offrirà un servizio di assistenza informativa, punto di riferimento a disposizione delle persone più fragili che, spesso, stentano a trovare risposte alle domande più frequenti sulle problematiche quotidiane come l’assistenza sanitaria, le agevolazioni previste dalle normative nazionali, ma anche da quelle locali, fino alle questioni legate alla mobilità e alla casa.

Marina Marozzi inaugura l’Ufficio H nella sede Uil di Jesi

«Il servizio a favore della disabilità è frutto di un importante lavoro di squadra – ha sottolineato Marina Marozzi, segretaria generale Uil Pensionati Marche – perché al fondamentale ruolo della formazione messa in campo dalla nostra organizzazione a livello nazionale, si affiancano le irrinunciabili competenze degli operatori del nostro Patronato Ital e le preziosi collaborazioni dei Servizi Sociali del Comune di Jesi e dell’Ambito Territoriale Sociale 9». Tre marchigiani su 10 sono disabili, circa il 6% di essi ha problemi gravi e spesso le famiglie si trovano in forte difficoltà nell’affrontare il quotidiano. 

«Lo Ufficio H non è uno spazio fisico ma il concretizzarsi di un’idea – ha spiegato la  segretaria generale della Uil Marche, Claudia Mazzucchelli – Abbiamo intercettato bisogno ma serviva un elemento collettore per dare risposta a questo bisogni. Cominciamo da Jesi perché è una realtà importante con la quale c’è un’ottima collaborazione con l’amministrazione. Cercheremo di allargare questa esperienza a tutti i territori». All’inaugurazione hanno preso parte anche Maria Luisa Quaglieri, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Jesi che ha osservato come «il volontariato è fondamentale per il nostro territorio e ha fatto la differenza durante la pandemia. È importante l’esistenza di un’unione di intenti tra realtà che trattano gli stessi tematiche», e  Franco Pesaresi, direttore dell’Ambito 9. «Da soli non saremmo sufficienti per coprire tutte le esigenze – ha osservato – è essenziale dunque una rete di collaborazioni e l’Ufficio H ne è un esempio ottimo». In conclusione della cerimonia di inaugurazione, ha preso la parola Francesca Salvatore Segretaria Uil Pensionati nazionale con delega agli Uffici H. Pensiamo – ha detto – che ogni sede possa essere luogo di incontro e di difesa della democrazia. Con gli Uffici H abbiamo a che fare con una popolazione composita e fragile alla quale offriamo ascolto, orientamento e vicinanza per vincere la solitudine».

La prevista presenza del Segretario Generale Uil Pensionati Carmelo Barbagallo, che comunque oggi sarà a Camerino per una riunione del Consiglio regionale della Uil Pensionati Marche e venerdì ad Ascoli Piceno per una tavola rotonda sul tema della previdenza, è stata annullata a causa degli impegni dovuti alla manifestazione unitaria prevista per sabato prossimo a Roma. L’Ufficio H, gestito dalla Uil Pensionati coordinata dal segretario di Jesi della Uil, Ugo Grilli, sarà operativo tutti i giorni grazie all’attività della volontaria Patrizia Boccacci. È possibile prenotare un appuntamento telefonando ai numeri 3331271131 – 3534213935.