Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, demolizione vecchio ospedale, manca solo l’ex laboratorio analisi

Procede l’abbattimento del nosocomio di viale della Vittoria. Rimossa la vecchia centrale termica, ora ci si concentra sulla porzione che si affaccia lungo il Corso

La demolizione del vecchio ospedale di viale della Vittoria

JESI – «Demolito anche l’edificio che ospitava la centrale termica dell‘ex ospedale di Viale della Vittoria. Confidiamo che ad autunno partano i lavori per l’abbattimento dell’ultima parte del vecchio nosocomio, quella che si affaccia su Corso Matteotti, così da completare definitivamente l’intervento e liberare l’area a servizio della comunità». A renderlo noto è il Comune, che conta di chiudere il cantiere entro il mese di dicembre, così da poter mettere immediatamente a disposizione una parte dei piazzali per la sosta delle autovetture. In attesa del piano di recupero.

Ottantadue mila euro per la quota parte che spetta al Comune, in proporzione al suo 12,10% di proprietà, per la demolizione della palazzina che ospitava il laboratorio analisi dell’Ospedale Civile oramai non più esistente. La variazione del bilancio comunale è stata approvata qualche settimana fa dal Consiglio comunale. Mentre i due edifici principali su viale della Vittoria sono scomparsi in poche settimane di lavori nel corso della primavera, per la palazzina occorrono un altro bando e un differente procedimento.

«Pezzo dopo pezzo – informava qualche tempo fa il Comune – sta venendo giù l’ex ospedale di Viale della Vittoria. I lavori stanno procedendo a ritmo spedito ed entro un paio di settimane la struttura sarà interamente demolita. Malgrado era tempo che si attendeva questo intervento, resta pur sempre la malinconia nel vedere scomparire il luogo dove quasi tutti noi siamo nati. L’Asur (proprietaria del 90% dell’area) – che sta procedendo alla demolizione e che in futuro dovrà condividere con il Comune un piano di recupero – concederà nel frattempo lo spazio ad uso pubblico per un grande parcheggio gratuito a servizio del centro».

C’è tuttavia chi nutre perplessità. «Il parcheggio – sostengono Legambiente e Fiab – aumenterà ulteriormente il traffico veicolare in centro ed in particolare in viale della Vittoria, strada già particolarmente congestionata e questo andrà in controtendenza con gli obiettivi del Piano Urbano della Mobilità Sostenibile ora in fase di approvazione da parte dell’amministrazione comunale, Piano che ha tra gli obiettivi anche l’allontanamento del traffico di transito dalle aree residenziali e dalle strade  prossime all’area centrale».