Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, demolizione vecchio ospedale: gara d’appalto al via

L'Asur Marche è pronta ad avviare la procedura aperta per l'individuazione della ditta che si occuperà dell'abbattimento della struttura di viale della Vittoria

L'ospedale di Jesi di viale della Vittoria
L'ospedale di Jesi di viale della Vittoria

JESI – Una procedura di gara aperta, in modalità telematica, per l’affidamento dei “lavori di demolizione di una porzione dell’immobile dell’ex ospedale del viale della Vittoria di Jesi”. È quanto ha deliberato l’Asur Marche qualche giorno fa. Entro l’anno, insomma, salvo imprevisti, il nosocomio in disuso verrà abbattuto.

L’importo a base di gara, da aggiudicare con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, è di 917.781,31 (compresi gli oneri non soggetti a ribasso, pari ad Euro 81.601,67) oltre Iva. Il costo complessivo dell’intervento ammonta a circa 1,5 milioni di euro, finanziati all’88% dall’azienda sanitaria regionale, proprietaria dell’area, e per la parte restante dal Comune (che ne detiene una piccola porzione). Non è previsto, per il momento, l’abbattimento della palazzina ex Laboratorio Analisi, alla quale comunque toccherà la medesima sorte. Discorso diverso, ovviamente, per il Fatebenefratelli di Corso Matteotti, bene vincolato dalla Sovrintendenza.

Ancora incognite sul piano di recupero. Si sa solo, ad oggi, che vi sarà spazio per un’area di sosta. Quindi, appartamenti e uffici, ma tutto dipenderà dall’interesse del mercato. Di certo, l’emergenza Coronavirus peserà sulle compravendite immobiliari. Molto probabilmente, bisognerà attendere anni per rivedere all’opera le ruspe. Nell’attesa che, intanto, arrivino quelle necessarie alla demolizione.