Demolizione vecchio ospedale di Jesi, piccoli passi in avanti

L'Asur Marche ha approvato il progetto definitivo per l'abbattimento del nosocomio di viale della Vittoria. Più di un milione di euro il costo complessivo dell'operazione

Il vecchio ospedale di Viale della Vittoria attende la demolizione
Il vecchio ospedale di Viale della Vittoria attende la demolizione

JESI – Ammonterà a oltre un milione di euro la demolizione del vecchio ospedale di viale della Vittoria. L’Asur Marche ha approvato qualche giorno fa il progetto definitivo. La buona notizia è che i soldi ci sono. Ma non si conoscono ancora le tempistiche. Entro l’anno, ad ogni modo, le ruspe dovrebbero entrare in azione. Se lo augura il sindaco Massimo Bacci, che sta spingendo da tempo affinché l’immobile non più utilizzato da medici e infermieri possa essere abbattuto.

«L’azienda sanitaria regionale ha avuto difficoltà con le bonifiche, che hanno rallentato la procedura di demolizione – ha riferito il Primo Cittadino in occasione di una delle ultime sedute di consiglio comunale -. Qualche mese fa era più ottimista, oggi ho grandissimi dubbi, l’iter va avanti a rilento e ogni tanto ascolto rimbalzi di responsabilità».

In merito all’ex laboratorio analisi e al Fatebenefratelli, che si affacciano su Corso Matteotti, Bacci ha specificato che si è chiesto all’Asur Marche di valutare la demolizione anche del primo dei due alla luce dello stato di degrado e delle forti criticità strutturali. Riguardo all’ospedale storico del Corso, invece, si sta tentando di adattarlo con grosse difficoltà alle esigenze del liceo artistico, essendo un bene vincolato di interesse storico.