Decreto sicurezza, Jesi invita il prefetto per l’approfondimento

Il Comune ha proposto ad Antonio D'Acunto di partecipare alla seduta congiunta delle commissioni consiliari per fare il punto sulla questione, con particolare riferimento alle direttive legate ai migranti

Il consiglio comunale di Jesi

JESI – Decreto sicurezza, maggioranza e opposizione invitano il prefetto Antonio D’Acunto per fare il punto, con particolare riferimento alla questione migranti. L’appuntamento è fissato in aula consiliare per giovedì 17 gennaio, ore 18.

Le norme contenute nel D.L 113/2018, spiegano dal Comune nella lettera inviata in Prefettura, «sembrano registrare diverse criticità applicative sul’attuale sistema di protezione internazionale, di immigrazione e di sicurezza pubblica, tematiche, queste che interessano vivamente anche questa Amministrazione. L’invito è volto a cercare di approfondire le ricadute concrete sul territorio nell’applicazione del medesimo decreto, con particolare riferimento alla questione immigrazione».

Saranno presenti, in seduta congiunta, le commissioni consiliari 1 e 2. Il prefetto D’Acunto non ha ancora confermato la disponibilità a partecipare al confronto. Nel caso, il Comune ha chiesto di delegare qualcuno per poterne comunque discutere.

Il sindaco Massimo Bacci ha già specificato che applicherà la legge, a differenza dei colleghi che si sono schierati contro.