Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Cupramontana piange Enzo Taruchi, spento a 67 anni

Il presidente dell'Auser è deceduto all'ospedale Carlo Urbani di Jesi. La sua improvvisa e prematura scomparsa lascia un vuoto enorme nella collettività. Oggi il funerale

Enzo Taruchi

CUPRAMONTANA- Saranno celebrati oggi pomeriggio alle ore 15,30 nella chiesa di San Lorenzo, i funerali di Enzo Taruchi, sconfitto a 67 anni dal Covid. Taruchi, presidente dell’Auser di Cupramontana, si è spento lunedì mattina all’ospedale “Carlo Urbani” di Jesi dove era ricoverato da alcuni giorni per l’aggravarsi delle sue condizioni. Lascia la moglie Gianna Maria, i figli Emanuele con Sabrina, Sonia con Damiano, gli adorati nipoti Enea e Nausica.

La notizia del suo decesso ha sconvolto il paese, dove Enzo era molto conosciuto e ben voluto. Uomo di grande generosità e disponibilità, dopo la pensione (aveva lavorato presso la ditta Fileni) si era dedicato agli altri, portando avanti l’impegno con l’Auser e con altre associazioni benefiche del paese. Sempre pronto a dare una mano, in paese lo si vedeva spesso al volante dei mezzi dell’Auser accompagnare gli anziani. La sua improvvisa e prematura scomparsa lascia un vuoto enorme nella collettività. A sintetizzare il cordoglio della comunità cuprense è il sindaco Luigi Cerioni. «Con Enzo se ne va un amico personale e un amico del paese, un amico di Cupramontana – dice il sindaco – con Taruchi si è lavorato con la Pro Loco, si è costituita l’Auser locale, si è gestita l’Isola ecologica San Marco e la Casa delle Associazioni. Punto di riferimento della vita associativa, oggi gli diciamo grazie per tutto il suo impegno – conclude il sindaco Luigi Cerioni – faccio le più sentite condoglianze a nome mio, dell’Amministrazione comunale e della comunità cuprense alla moglie, ai figli, ai nipoti e ai familiari tutti». Terminata la cerimonia funebre, il feretro muoverà verso il cimitero comunale per la sepoltura.