Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Anziana morta a Jesi, indagato il marito

La Procura ha iscritto nel registro degli indagati Alvaro Bimbo, ancora ricoverato in ospedale. Il pm Irene Bilotta, titolare del fascicolo, ha escluso l'ipotesi dell'omicidio volontario. I primi risultati dell'autopsia parlano di una morte per scompenso cardiaco sopraggiunto o a seguito di una lite o per cause naturali

JESI – Alvaro Bimbo indagato per la morte della moglie di Rita Mazzarini. L’uomo, 87 anni, è stato iscritto nel registro degli indagati dal pm Irene Bilotta, titolare del fascicolo, ed è ancora ricoverato in ospedale. Il magistrato al momento ha escluso l’omicidio volontario riservandosi sull’ipotesi di reato contestato che potrebbe essere quello dell’omicidio preterintenzionale. Gli esiti dell’autopsia effettuata dal medico legale Mauro Pesaresi hanno evidenziato che la morte della donna, 82 anni, trovata deceduta sabato sera nell’abitazione di via San Francesco, è stata causata da un scompenso cardiaco. Resta da chiarire cosa lo abbia provocato, se una lite con il coniuge scoppiata in casa e a seguito della quale la donna è finita a terra stroncata dal malore o se invece è stata una morte per cause naturali e quindi un malore improvviso al quale il marito ha assistito senza poter far nulla. Se le condizioni dell’anziano miglioreranno, Bimbo potrà essere ascoltato dal magistrato e chiarire i fatti. L’87enne era stato trovato in fin di vita nella vasca da bagno, con diversi tagli che si è procurato con un taglierino sequestrato poi dai carabinieri delegati per le indagini. Intanto è stato concesso il nullaosta per il funerale di Mazzarini. L’ultimo saluto all’anziana è confermato per domani (18 luglio), alle 16.30 nella chiesa di San Francesco d’Assisi.