Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Coronavirus, mille mascherine da Cat Impianti al Carlo Urbani di Jesi

«Ci sono persone che stanno lavorando sedici ore al giorno mettendo a rischio salute e vita. Doveroso stare loro vicini in questo momento» dice il titolare Mirko Panzarea

Mirko Panzarea di Cat Impianti con le mascherine donate al Carlo Urbani di Jesi

JESI – «Ci sono persone che stanno lavorando quindici, sedici ore al giorno- alcune di loro le conosco personalmente- e lo fanno mettendo a rischio la propria salute e la propria vita per la nostra. Credo sia doveroso stare loro vicini in questo momento». Così Mirko Panzarea, titolare di Cat Impianti: sua la consegna, nella giornata odierna, di mille mascherine del modello Ffp3 donate all’ospedale Carlo Urbani di Jesi per l’utilizzo da parte del personale sanitario alle prese con l’emergenza Coronavirus «Un gesto- ci tiene a evidenziare Panzarea- effettuato a nome e per conto di questa realtà, Cat Impianti, e di tutte le persone che ne fanno parte».

Cat, 35 dipendenti, realtà storica attiva nel settore della progettazione e manutenzione di impianti, è fra le imprese rimaste aperte. «Mi sono attivato- spiega Panzarea– dal momento in cui ho visto quale piega stava prendendo la situazione nelle regioni del nord Italia, immaginando che ben presto anche qui si sarebbero venute a creare analoghe difficoltà. Tramite un mio amico medico, Emanuele Medici, ho contattato l’ospedale e mi sono informato su quali potessero essere le necessità più importanti e urgenti. La prima idea sarebbe stata quella di acquistare e donare un respiratore. Ma poi mi è stato fatto presente che in questa fase un dispositivo fondamentale, e purtroppo a volte carente, da mettere a disposizione del personale sono appunto le mascherine, in particolare di questa tipologia più sicura. E mi sono mosso in questo senso».

Dice Panzarea: «Tramite una serie di contatti messi in moto anche attraverso Confindustria, ho potuto procedere a inviare ad un produttore cinese, giovedì scorso, un doppio ordine: un primo, più urgente, per la donazione da effettuare all’Urbani, e un secondo per la mia azienda. Le mille mascherine per il nostro ospedale sono arrivate questa mattina (24 marzo) e ho subito provveduto alla consegna. Una dotazione che almeno per un paio di settimane servirà al fabbisogno del personale sanitario».

La sede di Cat Impianti

Afferma il titolare dell’azienda jesina: «Il mondo imprenditoriale del territorio sta ben comprendendo tutta la difficoltà del momento e si sta muovendo. In tanti stanno mettendo in campo gesti preziosi e importanti. Le imprese ci sono e non si stanno tirando indietro nel fare quanto nelle loro possibilità al fianco dello sforzo di medici e operatori della salute».