Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Coronavirus: il grazie della Croce Verde di Jesi per la prova di solidarietà delle associazioni

Più volte a corto di mascherine e materiale di protezione individuale, ha avuto il supporto delle associazioni locali. «Ci hanno dato un contributo per far fronte a questa emergenza e ci hanno regalato un sorriso»

JESI – Più volte la Croce Verde di Jesi ha lanciato appelli per la carenza di mascherine e materiale di protezione individuale, in questa emergenza Coronavirus, e la solidarietà delle associazioni locali ha risposto “presente”.

«Ci hanno dato un contributo per far fronte a questa emergenza e ci hanno regalato un sorriso, un appoggio», fanno sapere dalla Croce Verde, con gratitudine. «Il presidente, tutto il corpo volontario e dipendente vorrebbero incontrarli perché “guardandoti dentro puoi scoprire la gioia, ma è soltanto aiutando il prossimo che conoscerai la vera felicità“».

Ed ecco il doveroso elenco di associazioni, con il grazie anche da parte nostra e dalla comunità: il gruppo “Eppure il vento soffia ancora”, la scuola primaria De Amicis di Monte San Vito, Maiolati F. C., Alzheimer Italia Marche, Chiesa Cristiana Avventista del 7° giorno, Club jesino Moto Auto d’epoca, Curva Nord Jesi, Asd Jesina Pallanuoto, Agesci, Associazione Il Branco, Vignamato.

«Ringrazieremo tutti, piano piano, anche molti privati che ci danno sostegno ogni giorno», dice il presidente della Croce Verde Samuele Pieranti. «Grazie mille».