Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, controlli interforze sui Green pass: elevate tre sanzioni

Nell'ambito dei controlli relativi ai Super green pass sono state elevate tre sanzioni amministrative

Il commissariato di Jesi

JESI – Controllate complessivamente 548 certificazioni verdi “Super green pass” e contestate tre violazioni amministrative. È il bilancio del weekend di controlli interforze sul territorio jesino al fine di monitorare il rispetto della normativa sanitaria vigente in materia di contenimento della pandemia e per tutelare l’ordine pubblico.
Impegnati nel corso della serata di sabato gli agenti del Commissariato di Jesi e i Carabinieri della Compagnia di Jesi. Il dispositivo di controllo ha riguardato, nella prima parte della serata, una serie di verifiche volte ad accertare la compiuta osservanza delle norme vigenti in materia di contrasto alla diffusione della pandemia: sono stati per questo controllati 12 esercizi commerciali di somministrazione di cibi e bevande e i pass vaccinali di lavoratori e clienti.

Tutti i Green pass normali e rafforzati sono stati confrontati con i rispettivi documenti di identità al fine di verificare eventuali utilizzi impropri delle certificazioni.

Sono stati controllati, come detto in apertura, complessivamente 548 Green pass normali e rafforzati; contestate due violazioni amministrative relativamente a un datore di lavoro di un esercizio di ristorazione che non aveva verificato il possesso di green pass al dipendente. Sanzionato anche il dipendente stesso, risultato privo di idonea certificazione Covid.

Nella seconda parte della serata le attività si sono poi concentrate sul comportamento delle persone nell’ambito del centro storico e, più in particolare, nelle vie e nelle piazze maggiormente interessate dall’intrattenimento dei giovani, al fine di dissuaderli dal tenere comportamenti non conformi.
ln tale contesto, a fonte di molte centinaia di persone, perlopiù giovani e giovanissimi, è stata contestata una sola infrazione amministrativa per il mancato uso della mascherina di protezione in ambiente pubblico. I controlli continueranno anche nelle prossime settimane con le stesse modalità e in collaborazione con le forze di polizia del territorio.