Comune di Jesi, Angelo Costarelli riconfermato coordinatore della Rsu

Eletti anche i componenti degli organismi statutari: comitato esecutivo, vice coordinatore, che è Stefano Lancioni, e segreteria amministrativa. Primi incontri con la Delegazione trattante

Angelo Costarelli
Angelo Costarelli qui con Serena Sorrentino, segretario generale Fp - Cgil e il sindaco Massimo Bacci

JESI – Angelo Costarelli è stato rieletto coordinatore della Rappresentanza sindacale unitaria – Rsu – dei dipendenti comunali, al termine della riunione che si è svolta lo scorso venerdì primo giugno.

Nella stessa occasione sono stati eletti anche i componenti degli organismi statutari della Rsu, che risultano così composti:

·        Comitato Esecutivo: Marino Baldoni, Angelo Costarelli, Stefano Lancioni, Luigi   Donzelli, Paolo Mancia

·        Vicecoordinatore: Stefano Lancioni

·        Segreteria Amministrativa: Andrea Cassino, Paola Torta, Massimo Caporalini

«Intendo ringraziare tutti per la massiccia partecipazione al voto – ha poi detto Angelo Costarelli – dei rappresentanti Rsu. È proprio grazie a quesa partecipazione e ai risultati ottenuti che avrà inizio un nuovo percorso forte del consenso avuto dai dipendenti, con una compagine che unisce elementi di esperienza a quelli espressi dai più giovani. I quali, sono certo sapranno portare nuova linfa».

Voto Rsu comune Jesi
Il seggio allestito per le votazioni che si sono tenute le scorso aprile

Sempre il primo giugno la Rsu ha avuto un incontro con la Delegazione trattante, incontro nel quale si è raggiunta un’intesa – che è consultabile sulla intranet nella bacheca sindacale nella sezione accordi aziendali” con il titolo “utilizzo economie lavoro straordinario” – per la destinazione delle economie del fondo riservato allo straordinario in modo da mantenere inalterata per gli anni 2017- 2018 la consistente somma raggiunta nel 2016 relativa alla produttività generale. Nella mensilità di giugno, inoltre, saranno erogati i compensi della produttività 2017 oltre agli arretrati e agli adeguamenti contrattuali. L’erogazione in una sola mensilità non ha nessuna ricaduta al livello fiscale – contributivo.