Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il Comune a caccia di risorse del nuovo Pnrr per scuole e palestre

L’amministrazione ha individuato alcuni interventi per i quali tentare di accedere ai finanziamenti messi a disposizione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

Una veduta del centro storico di Jesi

JESI – Un elenco di interventi su scuole e palestre da effettuare grazie ai fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (Pnrr). L’area Servizi Tecnici del Comune ha provveduto a individuare gli immobili che necessitano di ristrutturazione e riqualificazione, segnalandoli all’amministrazione che ora tenterà di accedere agli ingenti finanziamenti a disposizione.

Relativamente alle infrastrutture per lo sport nelle scuole, gli interventi candidabili sono la demolizione e ricostruzione della palestra della scuola Collodi e la costruzione di una nuova palestra presso le Scuole Conti, in grado di poter servire non solo le scuole adiacenti ma l’intero Istituto Comprensivo sprovvisto di palestra. «Si ritiene tale soluzione più funzionale sia alle esigenze più volte rappresentate dall’Istituto Lorenzo Lotto (anche in considerazione che nessun plesso dello stesso istituto dispone di palestra) – spiegano da piazza Indipendenza – che della comunità per gli usi extrascolastici».

Riguardo alle scuole, evidenziano sempre dal Comune, «l’unico candidabile potrebbe essere la scuola Monte Tabor ma ciò comporterebbe la demolizione e ricostruzione dell’immobile in questione le cui condizioni, secondo quanto si rileva nella documentazione della vulnerabilità sismica, non appaiono tali da ricorrere ad una demolizione. Inoltre lo stesso immobile era stato sottoposto nel 2010/2011 ad un intervento di riqualificazione energetica».

Si sta valutando inoltre «una nuova costruzione da destinare esclusivamente a mense scolastiche a servizio di edifici scolastici esistenti oppure una demolizione e ricostruzione. La soluzione che potrebbe praticarsi è la demolizione e ricostruzione con ampliamento e sopraelevazione per il plesso A1 (ludoteca) della scuola Garibaldi».

Infine, per quanto concerne piano per asili nido e scuole dell’infanzia e servizi di educazione e cura per la prima infanzia, verrà riproposto, rimodulandolo, il progetto del polo per l’infanzia 0-6 anni nel parco ex CRT del Verziere.