Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il Comune annuncia il taglio dell’erba. L’opposizione: «Qualcosa è andato storto»

Operai al lavoro per ripulire i parchi e le aree verdi. Samuele Animali (Jesi in Comune): «Lo sfalcio diventa un fatto eccezionale»

Il parco del Vallato

JESI – Sono due le ditte impegnate, con altrettante squadre, nel taglio dell’erba delle aree verdi cittadine che, come consuetudine, ha ripreso il via con il mese di aprile. L’una sarà impegnata nei parchi, l’altra nei giardini delle scuole dell’infanzia ed elementari. A renderlo noto è il Comune. Ma c’è chi storce il naso.

«A Jesi – scrive Samuele Animali – la notizia del giorno è il taglio dell’erba nei parchi pubblici. Quando lo sfalcio diventa un fatto eccezionale significa, temo, che qualcosa è andato storto. Inversione delle priorità? Eccesso di zelo? La comunicazione ha preso il sopravvento sulla politica? La cittadinanza è anestetizzata riguardo all’amministrazione? Si baratta l’informazione con la partecipazione? L’opinione pubblica è distratta? Si vuol distrarre l’opinione pubblica? Il taglio dell’erba è molto importante? Il taglio dell’erba è un’opera eccezionale? Vanno comunicate le opere ordinarie? È una stupidaggine e non vale la pena preoccuparsene? Si accettano suggerimenti. Personalmente penso che, potendo contare su competenze e canali adeguati, sia una precisa scelta dell’amministrazione quella di comunicare “tanto”. In questo modo talvolta sfugge di mano la distinzione tra informazione e propaganda/pubblicità. Non a caso uno dei primi provvedimenti, già durante il primo mandato, fu quello di eliminare – di fatto – l’URP, integrandolo nel Susj».

Il Comune, intanto, fa sapere che «è già effettuato nei giorni scorsi un primo intervento ai giardini pubblici di viale Cavallotti e al parco dell’Esedra, questa settimana sarà la volta, condizioni meteo permettendo, del parco del Ventaglio, del parco del Vallato, degli Orti Pace, del parco Mattei all’ex Smia, del parco del Cannocchiale e delle aree verdi all’Erbarella, davanti al Liceo Scienfico, accanto alla palestra Carbonari e in Via del Verziere. Dalla prossima settimana sarà la volta delle aree a verde non attrezzate. La seconda squadra che interviene sulle scuole ha già effettuato un primo intervento nei giardini dell’asilo nido Oscar Romero e alla scuola dell’infanzia Sbriscia. Oltre alle scuole a questa stessa ditta è affidata anche la manutenzione del verde presente nel centro storico. Per informare i cittadini sugli interventi in programma il Comune di Jesi ha inserito nell’home page della propria rete civica un’apposita finestra dove aggiornerà di settimana in settimana le aree interessate agli sfalci dell’erba».