Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Commerciante jesino avvisa i proprietari dei cani: «Questo muro non è un wc»

Il racconto di Luca Civerchia che gestisce l'enoteca Rosso Intenso in via Mura Occidentali: «Le deiezioni rovinano il muro che che mi tocca ridipingere»

jesi via mura occidentali
Il cartello messo da un commerciante in via Mura Occidentali a Jesi

JESI – Un commerciante jesino, che gestisce un’attività in via Mura Occidentali, ha appeso un cartello su di un muro esterno al locale per mettere in guardia i proprietari dei cani.

«Questo muro non è il mio wc» recita il cartello messo dal commerciante, esasperato, fuori dal suo locale: «È da tempo che segnalo il problema ai proprietari dei cani che passeggiano lungo la via – spiega Luca Civerchia – Mi occupo della somministrazione di cibi e bevande, a maggior ragione non va bene che si sentano cattivi odori, soprattutto d’estate. All’angolo inoltre, il muro si rovina a causa delle deiezioni e spesso mi vedo costretto a stuccarlo e verniciarlo».

A Jesi il Comune ha avviato da tempo ormai una campagna di sensibilizzazione sul decoro urbano che comprende i comportamenti da seguire se si è proprietari di un cane (leggi l’articolo). Indicazioni che avevano trovato sostegno da parte di molti proprietari: la scorsa estate quando la Polizia locale e i volontari delle Guardie zoofile avevano effettuato controlli nel centro città, la maggior parte delle persone era risultata in regola. «In generale i proprietari sono educati – continua Civerchia – ma c’è sempre qualcuno che prova a fare il furbo. Personalmente ho parlato con molti che portano a spasso il cane qui in zona, chiedendo di fare attenzione e portare l’acqua per pulire: spesso ho incontrato persone disponibili ma anche chi mi ha risposto male».