Cittadella della salute a Jesi, Giancarli incalza la giunta regionale

Il consigliere regionale Pd ha presentato una mozione, approvata dall'Assemblea Legislativa, per sollecitare l'Asur Marche a demolire il vecchio ospedale del viale, riqualificare il Murri e sistemare l'area esterna del Carlo Urbani, indicando le tempistiche da rispettare

Ospedale Carlo Urbani
Ospedale Carlo Urbani, Jesi

JESI – Una mozione che mette d’accordo tutti. Approvato ieri, 26 febbraio, in Assemblea Legislativa regionale, l’atto presentato dal consigliere Pd, Enzo Giancarli, che impegna la giunta Ceriscioli a sollecitare l’Asur Marche affinché la cittadella della salute di Jesi venga completata.

Il consigliere regionale Enzo Giancarli
Il consigliere regionale Enzo Giancarli

In particolare, l’esponente democratico ha chiesto all’esecutivo delle Marche di intervenire sull’azienda sanitaria «affinché vengano realizzati l’ampliamento del Pronto Soccorso, attraverso la razionalizzazione e l’ottimizzazione degli spazi esistenti, in tempi molto rapidi; la demolizione dell’ospedale del viale della Vittoria, entro la primavera del 2019, nel rispetto del Piano di recupero approvato dal consiglio comunale di Jesi; la progettazione definitiva per il pieno recupero del vecchio ospedale Murri entro giugno 2019; la sistemazione dell’area esterna del nuovo ospedale, dei parcheggi, e i necessari interventi di decoro per l’intera zona esterna del nuovo ospedale Carlo Urbani; il recupero, anche dal punto di vista botanico, e la sistemazione del parco di circa 4 ettari adiacente il vecchio Murri, a servizio dell’Ospedale “Carlo Urbani” e della città».

A sostegno dell’istanza anche Romina Pergolesi del Movimento 5 Stelle, che ha suggerito, fra le altre cose, di ascoltare maggiormente le richieste provenienti dalla città. Nel frattempo è stato elaborato il progetto definitivo per la demolizione dell’immobile di viale della Vittoria.