Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, chiedeva soldi al semaforo e ora ha vinto 300 mila euro al gratta e vinci

Era solito piazzarsi davanti alle auto ferme e lanciare in aria, per poi riprenderlo, un cappellino. Ora la vincita della svolta, grazie a un tagliando acquistato presso la Tabaccheria Memè

JESI – La fortuna, a volte, ci vede bene. E ha scelto una persona che ne aveva davvero bisogno. Tiziano, noto agli automobilisti jesini per bizzarre esibizioni al semaforo per racimolare spiccioli, ha vinto 300 mila euro al gratta e vinci.

Disoccupato da tempo, nel semaforo tra viale della Vittoria, via Garibaldi e viale del Lavoro, il più trafficato di Jesi, Tiziano, barba e capelli lunghi e grigi, al rosso era solito piazzarsi davanti alle auto ferme e lanciare in aria, per poi riprenderlo, un cappellino. Raccoglieva offerte e parole di incitamento, spesso mostrando cartelli con messaggi satirici e riferimenti a fatti di politica e attualità.

Tiziano
Tiziano mentre effettua il lancio del cappellino in mezzo alla strada

Ora, l’episodio che gli cambia la vita: ha vinto 300 mila euro grattando e scoprendo il numero 12 ad un tagliando del gioco “Il Miliardario”, acquistato per 5 euro al distributore esterno della Tabaccheria della Logge di viale Verdi. Lì in zona, Tiziano è di casa, tanto che alcuni dei cartelli mostrati al semaforo glieli ha scritti, sotto sua dettatura, Katia Memè, titolare della Tabaccheria, perché Tiziano gradiva la sua calligrafia. E in cambio lui le offriva un caffè o un panino.

Il fortunato acquisto del gratta e vinci risale al 16 agosto: la tabaccheria era chiusa per ferie e Tiziano ha acquistato il tagliando al distributore. Al rientro dalle ferie, è corso per dare la buona notizia. Dopo tutte le necessarie verifiche coi Monopoli, è arrivata la conferma della vincita e seguirà l’incasso.

Ora, però, gli jesini forse non lo riconosceranno più: Tiziano si è tagliato sia barba che capelli per sistemare i documenti.

Tiziano, Jesi