Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Chiaravalle, Rifondazione propone una via per Terracini

Rifondazione si augura che: «Già nella prima seduta del consiglio comunale in molti accolgano questa proposta»

L'aula consiliare del Comune di Chiaravalle (foto di repertorio)

CHIARAVALLE – Intitolare una via ad Umberto Terracini, presidente e anima dell’Assemblea Costituente, firmatario della Costituzione.

Questa la proposta di Rifondazione a Chiaravalle: «Ci auguriamo – spiega il gruppo politico in una nota – che già nella prima seduta del consiglio comunale in molti accolgano questa proposta, sarebbe un buon segnale per ribadire una volta di più la tradizione democratica della città e i suoi valori fondanti anche a quanti cercano di cancellarla seminando odio contro ogni diversità».

Per Rifondazione si tratta di un atto simbolico: «Un’azione simbolica che onorando la memoria di un vero “Padre della Patria” permetta alla città di colmare una grave mancanza ma soprattutto, attraverso la figura di Terracini di rinnovare quei valori che la Costituzione propone e che tanti, purtroppo anche nelle istituzioni vilipendono. Terracini fino alla fine dei suoi giorni, fu antifascista militante e nemico giurato di ogni regime autoritario».

La proposta viene fatta allo scopo di «tutelare i valori conquistati con il sacrificio e le lotte. Questi sono i tempi in cui, nonostante solo poco più di un anno fa milioni di persone confermarono la fiducia nella Costituzione che un referendum voleva modificare, quei valori vengono messi in discussione, siano “le missioni di pace” che vedono l’Italia impegnata in tanti teatri di guerra, siano le iniziative di un governo che nega gli interventi umanitari per soccorrere i migranti, siano le tante leggi che hanno fatto strame dei diritti dei lavoratori, la cui quotidiana conferma sono i gravi e spesso mortali incidenti sul lavoro».