Jesi, il centro unico di cottura al Prato

L'amministrazione sta valutando di trasferire la cucina a servizio delle mense scolastiche, gestita dalla Jesiservizi, vicino alla stazione ferroviaria

Mensa scolastica
Mensa scolastica

JESI – Il centro di cottura unico potrebbe essere trasferito a ridosso della ferrovia. L’amministrazione Bacci sta valutando infatti di realizzare la grande cucina a servizio delle mense scolastiche, gestita dalla municipalizzata Jesiservizi, nell’ex capannone del centro sociale Tnt, via Politi, in procinto di essere riqualificato. Al momento, i pasti vengono preparati alla casa di Riposo di via Gramsci, interessata da una consistente riqualificazione che ha obbligato l’Azienda Servizi alla Persona a trasferire la propria attività a Villa Borgognoni.

Entro l’anno, il capannone di via Politi dovrebbe essere ultimato e non si esclude che il centro cottura, qualora la decisione fosse confermata, possa essere messo in funzione per la primavera del 2020. Sono in corso i necessari approfondimenti per definire nel dettaglio la fattibilità dell’operazione. Di sicuro, lo spazio a disposizione è più che adeguato e anche in termini di viabilità non vi dovrebbero essere ostacoli.

Sono circa 1900 i pasti prodotti ogni giorno per le scuole cittadine. I menù sono stati realizzati da Dussmann Service sulla base delle tabelle dietetiche predisposte dalla Area Vasta 2 dell’Asur Marche rivolte ai bambini degli asili nido, delle materne e delle elementari. È attiva anche una commissione mensa composta da insegnanti e genitori.