Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Castelplanio, scuole pronte per la ripresa

Tutte idonee le classi per il rientro degli oltre 300 alunni. «La proficua collaborazione tra Comune e Dirigenza scolastica dell’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” di Moie ha consentito in tempi brevi la soluzione delle criticità»

Castelplanio
Castelplanio

CASTELPLANIO – Per gli oltre trecento bambini e ragazzi delle scuole dell’infanzia, primaria e media di Castelplanio sarà, quello di settembre, un rientro in classe in piena regola in presenza in tutte le sezioni. È l’amministrazione comunale del centro della Vallesina a comunicarlo. «La proficua collaborazione tra Comune e Dirigenza scolastica dell’Istituto Comprensivo “Carlo Urbani” di Moie ha consentito in tempi brevi la soluzione di tutte le criticità che il rientro avrebbe potuto comportare con l’adozione delle misure di sicurezza previste dalle disposizioni ministeriali».

Castelplanio

Dopo una serie di sopralluoghi congiunti tra Amministrazione da una parte (presenti sindaco, vicesindaco e tecnici) e Dirigente scolastico e rappresentanti della scuola dall’altra, sono state individuate e condivise tutte le misure e le soluzioni idonee.

Gli interventi più consistenti consistono nell’abbattimento di una parete nella scuola primaria per fare spazio alla classe più numerosa. Il sacrificio dello spazio di servizio, però, sarà compensato dal riadattamento di altri spazi interni che il Comune si è reso disponibile a mettere a servizio della scuola primaria al fine di offrire più soluzioni e facilitare lavori per gruppi ridotti di scolari. 

Altri interventi di migliorie sono finalizzati a rendere fruibili gli spazi esterni della scuola primaria che serviranno a renderli un utile e indispensabile estensione dello spazio-scuola interno. Lo spazio esterno è stato preso in considerazione anche come zona di svuotamento durante la pausa merenda.

Anche l’erogazione del servizio mensa non subirà di fatto modifiche. Grazie ad un maggiore numero di suppellettili da utilizzare, sarà garantito il distanziamento necessario fra allievi e tra allievi e insegnanti.

Si tratta di un risultato che dà sicurezza alle famiglie e offre soluzioni al personale scolastico. A tal fine il sindaco Fabio Badiali ha sottolineato la «positiva collaborazione da sempre sussistente con la dirigente, dottoressa Patrizia Leoni, che in maniera costruttiva si è mostrata sensibile e operativa rispetto alle problematiche rappresentate dalle famiglie del territorio e dalle istituzioni locali».

Analoga soddisfazione è stata manifestata dal dirigente scolastico, che ha comunicato ai genitori in una lettera aperta quanto già trasmesso all’Ufficio regionale scolastico, ovvero un rientro in piena regola senza necessità di ricorso a soluzioni organizzative di emergenza. «A livello organizzativo l’anno che verrà – ha sottolineato – segnerà il ritorno alla normalità che tutti auspichiamo: l’avere a disposizione spazi adeguati e prospettive di miglioramenti per gli esterni incoraggia concretamente tutti gli operatori della scuola a dare il meglio di sé. Certamente questo risultato, ottenuto in brevissimo tempo, è frutto di una cooperazione stretta e continua e di un ascolto attento ai bisogni della scuola e dei suoi utenti da parte dell’Amministrazione comunale».