Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Castelplanio, resti di piante di marijuana vicino al sottopasso

Il peso dei residui di piante ammonta a poco più di 900 grammi. Erano su un suolo pubblico e nessuno se ne era accorto finora

Volante della polizia

CASTELPLANIO- Una segnalazione di un cittadino fa scattare un controllo degli agenti del Commissariato nei pressi di un sottopasso, su suolo pubblico, in territorio di Castelplanio. E consente ai poliziotti di rinvenire resti di piante di marijuana, ormai in stato di abbandono.

Il controllo è scattato questa mattina, ma i dettagli sono stati resi noti solo nel tardo pomeriggio. Gli agenti, raggiunto il luogo indicato nella segnalazione, in prossimità di un sottopasso hanno rinvenuto residui delle piante, per un peso totale di poco più di 900 grammi. Non una vera piantagione, mancando le infiorescenze, ma residui di una coltivazione illegale. Alle verifiche eseguite dagli agenti del Commissariato sono seguite quelle della Polizia Scientifica, che ha interessato anche il Gabinetto Interregionale per ulteriori verifiche di tipo tecnico-chimico finalizzate ad accertare l’entità del principio attivo presente nei residui di piante, che sono stati sequestrati per le analisi del caso. Le indagini proseguono.

Gli agenti hanno anche controllato l’intera area circostante al luogo del rinvenimento per individuare possibili elementi utili alle indagini. L’attività odierna si inquadra nell’ambito delle attività di contrasto alla coltivazione illegale di piante di marijuana portata avanti dagli uomini del Commissariato di Jesi, diretti dal dottor Mario Sica. La notizia, diffusa nel tardo pomeriggio a Castelplanio, ha destato una certa apprensione e curiosità.