Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Casa vacanza fantasma sul lungomare di Senigallia, truffa scoperta dalla Polizia

A finire nella trappola una jesina che è stata indotta a versare 1100 euro di caparra su una carta prepagata. Al momento del sopralluogo all'appartamento sparita la sedicente locatrice

JESI – Trova un appartamento in affitto a Senigallia per il mese di agosto e avvia le trattative con una gentilissima addetta alle vendite, che si rivelerà essere una truffatrice. Ma l’inganno è stato scoperto dagli agenti del Commissariato di Jesi, che hanno denunciato la truffatrice.

Tutto è iniziato a maggio quando una donna di Jesi, cercando una soluzione per le vacanze estive, non si imbatte tramite una app in un’occasione: appartamento in affitto sul lungomare di Senigallia per il mese di agosto. Caparra, 1100 euro.

La signora contatta il numero riportato sull’annuncio, prende accordi con la locatrice la quale chiede il versamento della caparra su una carta prepagata. Sarebbe seguito un sopralluogo all’appartamento. Ma dopo aver intascato il denaro, la venditrice sparisce. E la signora si ritrova da sola a quell’appuntamento per vedere un appartamento inesistente.

Dopo due settimane di tentativi di contattare il numero della venditrice – che risulta sempre spento – si rivolge al Commissariato. Da spedite indagini, emerge che si era trattato di una truffa. Ma non solo. Gli agenti riescono a risalire alla sedicente locatrice, una truffatrice di Bologna che è stata denunciata per truffa.