Jesi, il capannone di via Politi sarà ristrutturato

L'ex sede del centro sociale Tnt, distrutto dalle nevicate del 2012, verrà riqualificato e potrà essere utilizzato dal Comune per ospitarvi associazioni

Il capannone di via Politi distrutto dalle nevicate del 2012
Il capannone di via Politi distrutto dalle nevicate del 2012

JESI – Ristrutturazione alle porte per il capannone di via Politi, a Jesi. La struttura che ospitava il centro sociale Tnt, distrutta dalle nevicate del 2012, verrà riqualificata e tornerà fra le disponibilità patrimoniali del Comune, che potrà destinarla all’associazionismo locale. Già aggiudicato l’appalto, entro l’anno i lavori dovrebbero essere conclusi.

L’intervento sarà finanziato grazie un contributo di 192 mila euro concesso dalla Regione. Già bonificato l’amianto presente nella copertura crollata a causa del maltempo (90 mila euro il costo). Da ormai sette anni, in pratica, l’immobile è in stato di totale abbandono e il perimetro è stato ovviamente delimitato per scongiurare rischi per le persone ed evitare ingressi indesiderati. La vicina palazzina ospita già alcune associazioni e non è escluso che anche il nuovo capannone possa svolgere tale funzione.

Diversi i sodalizi alla ricerca di un luogo dove riunirsi, anche alla luce dell’utilizzo temporaneo di villa Borgognoni da parte dell’Azienda Pubblica Servizi alla Persona. Discorso ancora aperto per l’ex Asl di via Gallodoro, occupato al momento dal centro sociale autogestito che, da diverso tempo vi svolge svariate attività culturali, sportive e di integrazione sociale.