Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, il cantiere di Corso Matteotti si sposta e chiude il varco dell’Appannaggio

Stop al passaggio dal cortile: dal 16 novembre si entra e si esce dal parcheggio solo su via San Martino, transito a senso alternato regolamentato da semaforo

Corso Matteotti ripavimentato

JESI – Procedono verso il “capolinea” dell’incrocio con via Mura Occidentali i lavori di rifacimento di Corso Matteotti. E richiedono, quindi, la rivoluzione della viabilità all’altezza del cortile dell’Appannaggio: stop al passaggio da questo a Corso Matteotti e, per l’ingresso e l’uscita dal parcheggio, unico varco verso via San Martino, regolato a senso alterno dal semaforo.

Modifiche entrate in vigore dalla mattina di oggi, 16 novembre, e necessarie fino al termine dei lavori.

Corso Matteotti ripavimentato

«Al fine del prosieguo dei lavori – viene spiegato – si rende necessario interdire il traffico viario nel varco stradale di collegamento tra la piazza dell’Appannaggio ed il corso Matteotti. Si considera la possibilità di permettere l’entrata e l’uscita dei mezzi per e dalla piazza dell’Appannaggio tramite il varco viario di collegamento con via San Martino mediante regolamentazione del flusso alternato con un impianto semaforico».

Vengono dunque istituiti senso unico di circolazione e ingresso e uscita su via San Martino regolamentati da un impianto semaforico, reso azionabile quest’ultimo anche manualmente dai carabinieri con un telecomando in dotazione, data la particolare necessità dei mezzi dei militari di uscire celermente per i propri servizi. Tutti i mezzi in uscita debbono in via San Martino obbligatoriamente svoltare a sinistra. Restano all’Appannaggio 40 parcheggi blu, 12 riservati al comando dei carabinieri e 3 con riserva per persone con disabilità.

Se i lavori si spostano a monte del Corso, verso valle una buona parte risulta ormai pavimentata e sono ormai sostanzialmente alla fine gli interventi sui sottoservizi e la demolizione dei marciapiedi.