Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Calcio, stop alle gare “marchigiane” della Serie D

Ufficiale il rinvio dei tre derby in programma domenica prossima 1 marzo data l'emergenza Coronavirus. In campo delle nostre solo il Matelica, a Vastogirardi, e le squadre abruzzesi e molisane impegnate sui propri terreni di gioco

L'ultimo derby Tolentino- Jesina

«Il Dipartimento Interregionale, vista l’ordinanza n. 1 del 25/2/2020 del Presidente della Regione Marche emanata quale misura in materia di contenimento e questioni dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ha disposto il rinvio delle seguenti gare in programma domenica 1 marzo 2020: Jesina-Atletico Porto S.Elpidio, Sangiustese-Montegiorgio e Tolentino-Recanatese. Il Dipartimento Interregionale, si riserva di adottare diversi ed ulteriori eventuali provvedimenti in ottemperanza a nuove Ordinanze e/o Decreti che dovessero essere pubblicati successivamente». Così la comunicazione ufficiale della Lnd in merito al turno di campionato che si sarebbe dovuto giocare per intero domenica prossima.

Si disputeranno regolarmente Vastogirardi- Matelica e tutte le altre gare del girone non previste in territorio marchigiano in un turno che, peraltro, vedeva impegnate in tre derby sei delle sette corregionali.

Dalle sedi

«Rinviata anche Matelica – Jesina nel campionato Juniores- fa sapere dal canto suo la Jesina– Prima squadra e Juniores continuano ad allenarsi regolarmente, a porte chiuse. Sospese tutte le attività del settore giovanile fino alle 24 del 4-3-2020».

Il Porto Sant’Elpidio comunica: «A seguito dell’ordinanza diramata dalla Regione Marche e della successiva circolare interpretativa, nonché dell’ordinanza del comune di Porto Sant’Elpidio e del comunicato n°152 del comitato regionale (sospensione di tutte le partite dall’Eccellenza ai piccoli amici), la società Atl. Calcio Porto Sant’Elpidio comunica la ripresa dell’attività settimanale (allenamenti) a partire da oggi 27 Febbraio con le seguenti modalità: acceso al campo sportivo limitato ai soli atleti; divieto di accedere agli spogliatoi; tribune chiuse; non verranno messe a disposizione le borracce (ognuno può portarsi una borraccia da casa ad uso strettamente personale)».