Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesina, ecco Graziano Tittarelli e Pietro Panettieri

Il primo Club manager, il secondo responsabile per la riorganizzazione del settore giovanile nel nuovo organigramma annunciato dal vice presidente operativo Alessandro Cossu.

Da sinistra Graziano Tittarelli, Marco Pigliapoco, Alessandro Cossu e Pietro Panettieri

JESI – Graziano Tittarelli, Club manager, e Pietro Panettieri, responsabile per la riorganizzazione del settore giovanile. Sono i due ingressi nell’organigramma della Jesina Calcio, presentati dal vice presidente operativo Alessandro Cossu insieme al nuovo responsabile comunicazione e social Marco Pigliapoco. «Persone- dice Cossu- con le quali a questo punto è stato creato uno staff. Lavoreremo insieme, fra quattro mesi tireremo le somme. E persone che sono tutte qui solo e esclusivamente per la Jesina e per la jesinità: nessuno di loro è qui perché è la sua professione ma perché mette e a disposizione la propria professionalità».

Da sinistra Graziano Tittarelli, Marco Pigliapoco, Alessandro Cossu e Pietro Panettieri

Con l’occasione il vice presidente operativo traccia anche le prime prossime mosse: lunedì prossimo il richiesto incontro con il sindaco Massimo Bacci mentre è già stata annunciata al Comune l’intenzione, da giugno prossimo, di rinunciare a proseguire la gestione dello stadio Carotti. «Occorre essere seri e noi, in questo momento, non siamo in grado di occuparcene, non abbiamo le risorse umane e economiche per farlo- dice Cossu– il Comune mi aveva manifestato della insoddisfazione, io appena arrivato mi sono preso dei giorni per capire la situazione e abbiamo deciso di conseguenza. E’ una questione anche di rispetto per la città». Poi il destino del settore giovanile: sempre più improbabile che si continui, come attualmente, ad essere presenti in tutte le categorie dai Primi Calci a crescere, quasi certamente si tornerà alla formula di anni fa, con la Jesina impegnata direttamente con proprie formazioni solo fra Allievi e Juniores. In quest’ottica anche i nuovi ingressi.

«Due ritorni- dice Cossu- Tittarelli, imprenditore presente in diverse parti del mondo, alla Jesina ha giocato fra Juniores e prima squadra, con Fenucci, dal 1997 al 2000. Sarà la nostra faccia verso amministrazioni, imprenditori, tifosi e ci darà una mano, vista la sua attività, a darci una immagine di altro profilo. Panettieri è già stato vice presidente della Jesina e aveva dato all’inizio della presidenza Polita una grande mano a ricreare un settore giovanile importante».

Tittarelli, titolare di Astral Music e tuttora dirigente al Moie Vallesina spiega: «La Jesina per me è un pezzo di cuore e ho una grande stima per Cossu. Metto a disposizione la mia professionalità nel campo dell’organizzazione calcistica, che mi ha visto lavorare alla Biagio Nazzaro e ancora oggi al Moie Vallesina con l’amico Roberto Possanzini. Sono qui, attualmente, non come azienda ma personalmente. In futuro vedremo».

Dice Panettieri: «Non ho mai sopportato la dispersione delle potenzialità calcistiche della Vallesina, un modo di ragionare che ci portiamo dietro da anni e che non giova a nessuno. Lavorare insieme, unire le forze delle tante persone competenti che ci sono, è l’unico futuro. La Jesina deve essere partner di tutti i settori giovanili e ciascuno deve poter continuare a lavorare, facendolo insieme». Prosegue Cossu: «La Jesina deve tornare a essere il riferimento della Vallesina e dare la possibilità ai ragazzi di essere valorizzati. Non è la proprietà che deve interessarci, per i giovani dobbiamo essere una opportunità e non creare un problema».

Intanto domani domenica 23 febbraio prima squadra impegnata sul campo della vice capolista Matelica per tentare il miracolo di riaprire la corsa salvezza.

Questo il nuovo organigramma. Presidente: Giancarlo Chiariotti. Vice presidente: Gianfilippo Mosconi. Vice presidente operativo: Alessandro Cossu. Club manager: Graziano Tittarelli. Responsabile alla riorganizzazione del settore giovanile: Pietro Panettieri. Direttore generale: Gianfranco Amici. Responsabile comunicazione e social: Marco Pigliapoco. Responsabile organizzativo: Gianni Giampaoletti. Segretario: Ennio Giuliani.