Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Calcio e Coronavirus, si ferma tutta la Serie D

Altro cambiamento: stop all'intero torneo e anche le gare del girone F delle marchigiane non si disputeranno né l'8 marzo né alla data che era stata indicata del 15. Da definire quando si riuscirà a tornare in campo

Jesina- Porto Sant'Elpidio

Né l’8 marzo né il 15 marzo. Si ferma integralmente, a data da destinarsi, l’intero campionato di Serie D di calcio. Compreso il girone F che vede impegnate le marchigiane e che, inizialmente, aveva visto slittare la giornata in programma domenica 8 marzo alla successiva domenica 15, che avrebbe in realtà dovuto vedere fermo il torneo per la partecipazione della Rappresentativa al Torneo di Viareggio. Alla luce degli sviluppi dell’emergenza Coronavirus, però, non si giocherà al momento né l’8 né il 15 e non si sa quando si tornerà in campo.

«Dopo gli annunci nei giorni scorsi sullo stop ai gironi B, C, D e F, la 27ª giornata di Serie D prevista per questo weekend è stata rinviata interamente a data da destinarsi – fa sapere la Lega Nazionale Dilettanti -. La decisione del Dipartimento Interregionale, che ha disposto anche l’annullamento dei recuperi programmati dall’11 marzo all’1 aprile (un nuovo calendario sarà comunicato la prossima settimana), segue le indicazioni del Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 4 marzo in merito al contenimento della diffusione del Coronavirus. La sospensione riguarda anche il Campionato Nazionale Juniores. Nello specifico si è considerato che, vista l’imminenza delle gare, le associazioni e le società sportive non avessero il tempo tecnico necessario per effettuare i controlli ai propri tesserati così come richiesto».

Specifica un ulteriore comunicato ufficiale: «Il Dipartimento Interregionale, – ad integrazione di quanto previsto sul comunicato ufficiale n. 109 – delibera l’annullamento di tutti i recuperi programmati con comunicato ufficiale n. 107 del 4/3/2020 relativi al Girone F, riservando una nuova calendarizzazione attraverso nuovo specifico comunicato ufficiale. Con riserva di adottare diversi ed ulteriori eventuali provvedimenti in ottemperanza a nuove ordinanze e/o decreti che dovessero essere pubblicati successivamente». Dunque, tutto fermo fino a nuova decisione.

La giornata in sospeso, che stando così le cose non si disputerà né l’8 né il 15 marzo, prevedeva Recanatese-Atletico Terme Fiuggi, Matelica-Avezzano, Real Giulianova-Campobasso, Montegiorgio-Jesina, Vastese-Pineto, Olympia Agnonese-S.N. Notaresco, Chieti-Sangiustese, Porto Sant’Elpidio-Tolentino e Cattolica San Marino-Vastogirardi.