Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Futsal, leoncelle alla Coppa Marche: «Cariche per la semifinale»

Scattano a Cingoli le finali del trofeo regionale. In campo le ragazze della Jesina femminile, che incrociano l'Eta Beta Fano venerdì 5 gennaio alle 21 nella gara che vale l'accesso all'ultimo atto per il titolo di domenica 7

Le ragazze della Jesina Futsal femminile
Le ragazze della Jesina Futsal femminile

JESI – L’appuntamento, per le ragazze del futsal della Jesina femminile, è venerdì prossimo 5 gennaio alle 21 al Palasport “Quaresima” di Cingoli: in ballo c’è l’accesso alla finale della Coppa Marche di serie C, da conquistare provando a battere le rivali dell’Eta Beta Fano. «Le ragazze sonno cariche e convinte- commenta il tecnico delle leoncelle, Fabrizio Carlini- spero da parte mia di riuscire a dare loro grinta e “tigna”. Anche se ne hanno già da vendere da sole».

Si apre oggi 3 gennaio a Cingoli la lunga kermesse delle finali di Coppa del calcio a 5 marchigiano. In palio i trofei di tutte le categorie regionali, maschili e femminili. Fra questi la Coppa Marche di serie C. Nell’altra semifinale saranno di fronte alle 19 Cantine Riunite Tolentino e Sporting Grottammare. Finale in programma domenica 7 gennaio alle 16.30.

Spiega mister Carlini: «Di fatto in corsa c’è il meglio della categoria marchigiano: prima e seconda di ciascuno dei due gironi della prima fase si confrontano in ognuna delle due semifinali, curiosamente senza incrociarsi perché così ha stabilito il sorteggio. Per quanto ci riguarda il nostro avversario, l’Eta Beta Fano, in campionato è l’attuale seconda in classifica alle nostre spalle e l’unica ad averci battuto: una partita molto equilibrata e combattuta, sullo 0-0 sino alle battute finali quando è arrivata la rete della loro vittoria di misura, per 0-1, in casa nostra. Ma questo venerdì non conterà».

Quanto alle leoncelle, il tecnico dice: «Rischiamo di non poter avere un elemento importante come Rebecca Lasca, una delle più talentuose, infortunata. È un peccato. Proveremo fino all’ultimo a vedere se potrà recuperare. In ogni caso saremo pronti».