Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

A caccia dei tesori del centro in punta di QR code: 350 giovanissimi protagonisti di “DiGIRANDO” a Jesi

L'iniziativa del Comprensivo Carlo Urbani di Jesi e Santa Maria Nuova, in occasione della “CodeWeek 2021 – Festa Europea del Coding”. Fra scoperta del territorio, gioco di squadra e collaborazione fra età differenti, gadget e libri in premio

DiGIRANDO a Jesi

JESI – Trecentocinquanta giovanissimi studenti e studentesse, dell’Istituto comprensivo Carlo Urbani di Jesi e Santa Maria Nuova, a caccia dei tesori della città in punta di QR code. È l’iniziativa “DiGIRANDO. Caccia digitale ai TESORI di Jesi”, che ha fatto il pieno di interesse nell’ultimo fine settimana.

Il Quick Response Code, più comunemente conosciuto come QR code, è stato quello utilizzato da studenti e accompagnatori per l’appuntamento, che rientrava nella “CodeWeek 2021 – Festa Europea del Coding”. Aperto a tutto l’Istituto comprensivo, l’evento ha permesso ai più piccoli di giocare con alunni più grandi ed autonomi, ai genitori e agli insegnanti di collaborare divertendosi in attività educative, a docenti particolarmente disponibili di accogliere l’invito degli alunni a gareggiare con loro. Questo è lo spirito con il quale perseguire obiettivi e finalità comuni, senso di appartenenza e prevenzione al bullismo. Una caccia al tesoro digitale che riconcilia le generazioni usando giochi antichi con tecniche moderne.

DiGIRANDO a Jesi

In piena sicurezza, l’Istituto Comprensivo ha voluto ridare speranza e gioia ai ragazzi, alla comunità scolastica, provando a riappropriarsi di una normalità che mancava da tempo, con prove di orienteering digitale nel centro storico di Jesi alla scoperta dei tesori artistici. Ma hanno avuto la loro parte nella giornata anche linguaggio computazionale, problem solving collaborativo, l’uso responsabile delle tecnologie, la riscoperta della bellezza artistica del territorio, la messa in gioco di competenze didattiche e relazionali.

La manifestazione si è conclusa con la premiazione delle squadre che nel minor tempo hanno concluso correttamente il maggior numero di prove del percorso. I vincitori sono stati omaggiati di gadget offerti dall’Avis di Santa Maria Nuova, magliette dell’evento e libri donati, per ricordare che la sensazione della carta fra le mani non può essere sostituita, e leggere in cartaceo rimane pur sempre una priorità. Dall’Istituto il «sentito ringraziamento a tutti gli studenti, genitori e insegnanti, al team dell’innovazione digitale per l’organizzazione e a tutti quelli che hanno contribuito alla riuscita dell’evento».

DiGIRANDO a Jesi