Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Braccio di Ferro, a Monsano si assegna il tricolore

Per il sesto anno consecutivo la Federazione Italiana ha puntato sul Paradise Playcenter, dove si sono dati appuntamento e sfidati oltre 200 atleti. A premiare i campioni, Stefano Tacconi

I vincitori del campionato nazionale di Braccio di ferro premiati dall'ex Juventus Stefano Tacconi

JESI – Anche quest’anno i “bracci di ferro” più forti di tutta Italia si sono riuniti al Paradise Playcenter per il campionato nazionale della disciplina. Per il sesto anno consecutivo la Federazione Italiana di Braccio di Ferro ha puntato sullo storico locale divertimenti di Monsano, dove si sono dati appuntamento e sfidati oltre 200 atleti davanti a un folto pubblico di addetti ai lavori, simpatizzanti, semplici curiosi. Il braccio di ferro unisce tecnica, costante allenamento fisico e grande disciplina. Ogni gara si apre con il calcolo del peso degli sportivi, che seguono uno specifico regime alimentare, per poi procedere con le gare.

Quella del braccio sinistro ha visto come campione assoluto nazionale Ermes Gasparini, tra i più forti al mondo già da alcuni anni. Secondo posto per Manuel Battaglia, primo poi il giorno successivo nella gara di braccio destro. Si sono battute con tenacia e grinta anche le atlete della categoria femminile, che anno visto vincere Carmela D’Apice, campionessa indiscussa ormai da anni. È solo attraverso questa competizione che gli atleti possono qualificarsi ai Mondiali, che si terranno a Budapest dal 2 all’11 settembre prossimi. Ospite d’eccezione, l’ex portiere della Juventus Stefano Tacconi, tornato al Paradise dopo la serata del “Premio Cesarini” per omaggiare i campioni che si contraddistinguono per la loro forza.

La gara femminile di braccio di ferro al Paradise.