Borgo Minonna- Monsano, tanti ex per tre punti

In Prima categoria, girone B, riflettori sulla sfida fra Borgo Minonna e Monsano. Un incrocio di ex, a partire dai due tecnici, Cristiano Luchetta e Ennio Bozzi. Punti importanti per entrambe, fra playoff e lotta salvezza

La formazione del Borgo Minonna.

JESI – Un quasi derby e un folto incrocio di ex. Ma soprattutto un crocevia importante per la classifica. E al quale entrambe chiedono una svolta. Questo è Borgo Minonna – Monsano, match sul quale puntare l’attenzione, sabato alle 15 al campo “Petraccini” del quartiere Minonna, nel girone B di Prima categoria. Un quasi derby appunto, una sfida in cui entrambe chiederanno, ad un pezzo del loro passato, di farsi da parte per tornare a sorridere.

Cristiano Luchetta, allenatore degli jesini del Borgo Minonna che è riuscito lo scorso anno a riportare in quella Prima a lungo inseguita, è stato quattro stagioni fa sulla panca del Monsano. «Siamo ex io- ricorda Luchetta-, il direttore sportivo Senesi e diversi giocatori. Anche per questo, ma non solo per la presenza di diversi ex, quella di sabato è una partita importantissima. Loro sono in serie negativa e non possono sbagliare. Noi dobbiamo finalmente tornare a vincere in casa, come non ci capita più dagli inizi dello scorso mese di dicembre. Vero che veniamo da nove risultati utili consecutivi, tre vittorie e sei pareggi. Ma il successo casalingo ci manca da troppo tempo. Dunque per tutte e due è d’obbligo ottenere i tre punti sabato». In classifica il Borgo, che viene dallo 0-0 di Montemarciano, è appena sotto la zona playoff con 29 punti. «Siamo a 4 punti dai playoff e a 5 dal terzo posto- dice Luchetta- ma il nostro primo obiettivo resta la salvezza. Messa al sicuro quella, a quota 37 o 38 punti, potremo vedere cosa arriva poi». Nel Borgo anti- Monsano, assenti gli squalificati Rotoloni e Romagnoli.

Ennio Bozzi, alla terza stagione alla guida del Monsano, del Borgo Minonna nei primi anni 2000 ha scritto la storia, da allenatore di una formazione di quartiere arrivata fino a giocarsi i playoff di Promozione per il salto in Eccellenza. «E quella di sabato sarà- ricorda Bozzi- la prima volta che torno ad affrontare il Borgo Minonna da ex dopo quegli anni. Non era ancora accaduto. Soprattutto sarà per noi una partita difficile e importante: siamo al quintultimo posto in classifica e veniamo da cinque sconfitte consecutive, dopo la vittoria con cui avevamo aperto il girone di ritorno. Dopo due campionati tranquilli in Prima nelle passate stagioni, questo è per ora un torneo meno tranquillo. Ma vogliamo riprenderci». Anche il Monsano dovrà fare i conti al “Petraccini” con assenze disciplinari: out Canulli, Ferrante e Sartini. «Siamo una squadra giovane- dice Bozzi- e come tale ci può essere la tendenza a buttarsi un po’ giù se le cose vanno male e ad accendersi d’entusiasmo con una vittoria. Cerchiamo l’occasione che ci faccia riprendere, anche perché come prestazioni le ultime sono state buone ma ci è mancato il risultato. Sconfitte arrivate con un gol di scarto ma facendo comunque le nostra partita».

Nello stesso girone, Le Torri sul campo della Castelfrettese per riprendersi la vetta persa con la sconfitta casalinga dell’ultimo turno (1-2 dal Conero Dribblig, -3 dal Sassoferrato Genga). Lo Staffolo, in casa contro il fanalino Colle 2006, vuole proseguire la marcia dopo il roboante 1-4 al Borghetto.

In Seconda categoria, Cupramontana riacciuffato in testa dall’Osimo Stazione dopo lo stop casalingo con la Labor (2-4) e di scena sul campo della Real Cameranese nel girone D, dove Sampaolese e Castelbellino cercano punti playoff contro Labor e Osimo. Nel girone C il San Marcello dopo due sconfitte vuol rifarsi in casa contro il Ponterosso (playoff ad una lunghezza), il Morro d’Alba va a Corinaldo.