Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Jesi, bomba molotov davanti alla sede della Cgil

È accaduto questa mattina (14 ottobre) davanti ai cancelli della sede del sindacato, a Jesi. Sul posto la polizia. La Cgil Marche: «Gesto intimidatorio. Abbiamo già sporto denuncia contro ignoti»

La bomba molotov che è scoppiata davanti i cancelli della sede Cgil di Jesi

JESI- Una bottiglia fumante appoggiata a terra in un angolo all’esterno del cancello. Bomba molotov davanti alla sede della Cgil di Jesi, in via Angelo Colocci 18 bis, questa mattina (14 ottobre) intorno alle 8:30. A trovare l’ordigno sarebbe stato un passante con il cane, che avrebbe immediatamente avvisato alcuni dirigenti della Camera del lavoro. Secondo il suo racconto la bottiglia fumava e lui stesso l’avrebbe spenta. Sul posto la polizia e i carabinieri per ricostruire l’accaduto. Indaga la Digos di Ancona.

«Siamo preoccupati per il grave gesto intimidatorio – dichiarano Daniela Barbaresi, Segretaria generale Cgil Marche e Marco Bastianelli, segretario generale Cgil Ancona -; la Cgil ha già sporto denuncia contro ignoti. Intanto, si ribadisce che il sindacato non si farà intimidire e, anzi, invitiamo lavoratori, pensionati e cittadini a partecipare alla manifestazione di sabato a Roma».

Exit mobile version