Centro Pagina - cronaca e attualità

Jesi

Biblioteca di pace di Monsano, una finestra aperta sulla fantasia

Dopo il carrello della spesa per ritirare e consegnare i libri, la coordinatrice Beatrice Cesaroni “reagisce” nuovamente con creatività alle restrizioni dettate dall'emergenza sanitaria

La Biblioteca di Pace di Monsano

JESI – Un carrello della spesa per ritirare e consegnare i libri. Alla Biblioteca di Pace di Monsano si erano organizzati così, durante la prima ondata Covid, per garantire la prosecuzione del servizio. Poi, è arrivata l’estate, l’emergenza sanitaria è temporaneamente rientrata e i bambini sono tornati nei locali di via Trento e Trieste per leggere, condividere emozioni e viaggiare con la fantasia. Quindi, l’aumento vertiginoso dei contagi con l’avanzare dell’autunno e le nuove restrizioni.

Con la chiusura dei musei e delle istituzioni culturali, Beatrice Cesaroni, la coordinatrice del prezioso spazio di Monsano, ha deciso di aprire le finestre. Una, in particolare, al piano terra, così da posizionarci un tavolo per disporre i libri fra i quali scegliere.

«I bambini erano tornati dopo il lockdown, avevamo organizzato eventi con distanziamenti “creativi”, e non volevo disperdere il loro entusiasmo – spiega Beatrice Cesaroni -. Così, ho ritirato fuori il carrello della spesa, integrandolo con questa finestra aperta sulla biblioteca. Chi viene, può decidere quale libro portarsi a casa in sicurezza. Sono io a disporli sul tavolo in base delle esigenze».

«Dal carrello o comodamente dalla finestra potete scegliere il libro che fa per voi o per i vostri figli – si legge infatti nella pagina Facebook della biblioteca monsanese -. Stanno arrivando tanti nuovi libri che ho comprato! La Biblioteca c’è. E riprendono le fiabe on-line per chi ha piacere di ascoltarle 🥰Un sorriso luminoso a tutti!». Ironia della sorte, il titolo del racconto “virtuale”, visibile e ascoltabile sul popolare social network, è “Il Paese dei Colori”.

Ma non finisce qui. «Nel nostro territorio ci sono tanti positivi asintomatici, per fortuna – racconta la coordinatrice della Biblioteca di Pace -. Effettuo anche “consegne a domicilio”, lasciando i volumi fuori dal portone o all’ingresso. Come un corriere di Amazon, insomma. Riprenderò le letture online, in attesa di poter tornare a vederci. Dobbiamo restare positivi, sperando di riprendere integralmente l’attività al più presto».

Per qualsiasi informazione: 0731 605286. O via email: biblioteca.monsano@aesinet.it